Calendario
maggio 2016
Lun Mar Mer Giov Ven Sab Dom
25 26 27 28 29 30 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5
MondoPiccoloMarathon HB
MondoPiccoloMarathon HB
Un po’ di noi…
Le nostre collaborazioni
Le nostre collaborazioni
Dettaglio visite al sito
  • 31034Totale visitatori:
  • 4Oggi:
  • 0Utenti attualmente in linea:
  • marzo 11, 2014Il contatore parte dal:
I Siti “Amici”
I Siti “Amici”
I Link “Amici”
I Link “Amici”
“Speciali”…che video!!!
“Speciali”…che video!!!
“Vecchi” ricordi…
“Vecchi” ricordi…

tumblr_n8of83Xtmg1s52suwo1_500

cliccate questa foto e ballate con noi!

Venerdì 27 maggio, ore 18, Centro Patrizia Ferri di Via Casaburi a Parma: festa di fine corso per il nostro gruppo di DANZA. Musica per tutti e…  un “terzo tempo” con ritmi… dolci!

Hand bike Marathon  2016 in cifre

fuori

L’ultima curva dei primi due arrivati, in uno scatto di Carlotta Zilioli. Inviateci i vostri commenti.

IMG_5426

Record di iscritti (98) e di partecipanti effettivi (88). Clima ideale dopo gli acquazzoni dei giorni scorsi. Nuvolette benigne a mitigare il sole di metà maggio. Concorrenti motivati, ciascuno inseguendo il proprio sogno: chi cerca la vittoria (e poi si accontenta del secondo posto grazie a un fuori pista da brivido), chi vuole accumulare punti per il Campionato, chi mira alla maglia di Campione Regionale, chi torna a mettersi alla prova dopo i risultati delle precedenti edizioni, chi vuole semplicemente stare con il gruppo di amici, chi viene da Lecce e vuole portare in Puglia l’esaltante esperienza gridando al mondo che un incidente sul lavoro può cambiarti la vita ma non fermarti… Un sogno realizzato dagli organizzatori in un anno di lavoro di squadra: volontari in testa coordinati dal mitico Bruno Orlandini, la Regione Emilia-Romagna, la Provincia di Parma, i Comuni di Polesine-Zibello e Roccabianca con tutte le forze in campo, Carabinieri e Polizia Urbana, Protezione Civile, Croce Rossa, Uisp, CIP, Federazione Ciclistica Italiana, Giudici di gara, ragazzi delle scuole di Roccabianca, medici, Scuola ENAIP per la preparazione e il servizio mensa… e ancora volontari e amici dei volontari, e scusate se l’elenco delle persone e delle associazioni da ringraziare non è completo. Un grazie speciale per il contributo a: Caseificio Cacciali Graziano, Tipografia Bernardi, La boutique delle carni e dei salumi, Iren, Nestlè Motta, Pattini, SMTP, Proges, Banco Emiliano, Diemme Arredamenti, Aipo, Fondazione Intesa Sanpaolo, Tuttimondi, Gazzetta di Parma. Classifiche, foto e dati tecnici verranno presto pubblicati nella pagina BICI PARMA PO, da dove potranno essere scaricati.

Roccabianca

Martedì 10 maggio per gli alunni della quinta elementare e della prima media di Roccabianca è stata una mattina diversa, carica di attesa. Flavio e Antonio sono stati accolti a braccia aperte dalle insegnanti e i ragazzini si sono sistemati ordinatamente seduti nella palestra, per una lezione su temi di vita e di sport, oggi più gradita e petalosa rispetto alla tradizionale grammatica. I più grandicelli annotavano diligentemente curiosità e informazioni sui loro fogli di appunti, mentre i più piccoli bersagliavano di domande Flavio, che rispondeva sorridendo a ogni richiesta, contagiando tutti con aneddoti succosi a testimonianza della sua positiva visione della vita. Molti ragazzi saranno domenica in piazza al centro del paese per segnare i numeri al passaggio dei concorrenti. A tutti è stato regalato il Libro di Giò, sul quale hanno voluto gli autografi. La scuola ci aprirà nuovamente le porte lunedì 6 giugno, per scambiarci immagini, scritti e disegni che documenteranno la gara e la partecipazione attiva degli studenti, che di questo meraviglioso territorio sono la parte più preziosa e aperta al futuro.

DSC00105

DSC00112

La decima edizione della Hand bike Marathon sul percorso Bici Parma Po, fin dalle origini dedicata al padre di don Camillo e Peppone e al suo Mondo Piccolo, è stata annunciata ufficialmente con la conferenza stampa tenutasi venerdì 6 maggio a Fontanelle di Roccabianca, nella sede del museo dedicato a Giovannino Guareschi. Il sindaco di Roccabianca nel saluto ai presenti ha sottolineato i valori umani e sportivi dell’evento strettamente legato al territorio, alla gente, ai prodotti tipici, alle scuole, agli Enti locali, alle associazioni, alla Federazione Ciclistica, alle forze dell’ordine. In rappresentanza della Polisportiva Gioco che organizza la manifestazione, Bruno Orlandini ha approfondito i temi enunciati dal sindaco, ringraziando tutti i protagonisti che da undici anni collaborano alla buona riuscita della maratona di 43 chilometri sull’argine maestro del grande fiume, giustamente ritenuta una delle più belle e frequentate d’Italia. La rappresentante della Regione ha anche auspicato che i meriti dell’evento vengano riconosciuti concretamente nelle prossime edizioni. Il rappresentante della FCI ha lodato l’evento, che di anno in anno accresce l’interesse e l’attenzione della Federazione. Particolarmente contento si è dichiarato il preside dell’Enaip per l’attiva partecipazione degli studenti della sua scuola nella preparazione dei cibi e nel servizio mensa dopo la gara. Altri interventi di consiglieri e amministratori di Provincia e Comuni rivieraschi hanno sottolineato la soddisfazione per le sinergie messe in atto. 

Domenica 15 maggio 2016, Polesine Parmense, partenza ore 10,30; arrivi sempre a Polesine, dove avverrà il “terzo tempo” seguito dalla premiazione; gara valida per il Titolo Regionale.

Bertolucci

Bodoni

Sono stati gli studenti a chiamare la Gioco Polisportiva nelle loro aule, durante l’assemblea d’Istituto dei giorni scorsi. Laura, Monica, Marco e Antonio, che per diversi motivi e in tempi diversi si sono “messi in Gioco”, hanno portato agli studenti del Bodoni prima e a quelli del Liceo Bertolucci dopo, i messaggi della Polisportiva arricchiti di una proposta stimolante racchiusa nel progetto METTIAMOCI IN GIOCO. Obiettivo del progetto: abbattere le barriere mentali e architettoniche. I ragazzi hanno dimostrato sensibilità. Se il seme è caduto nel terreno buono porterà frutti a suo tempo e allora sì che ne vedremo delle belle, non solo noi “addetti ai lavori” ma anche tutta la città.

coro

La gente ha lasciato fuori la pioggia e ha riempito l’anfiteatro della chiesa di San Giovanni Battista, la sera di sabato 30 aprile, per ascoltare e applaudire il concerto della Corale omonima, diretto dal maestro A. Chiapponi. Un programma intenso che ha soddisfatto tutti, spettatori in primo luogo e anche i soci della Polisportiva, che contavano sull’evento per completare la raccolta fondi per finanziare le peripezie dei Parmanauti.

8maggio

4

« Era accendeva in questi semidei un suadente dolce desiderio della nave Argo perché nessuno presso la madre restasse in disparte a marcire lontano dai rischi la vita, ma trovasse con gli altri coetanei, anche a prezzo di morte, il miglior elisir del suo valore. E quando il fiore dei naviganti discese a Iolco, Giasone tutti li passa in rassegna e li elogia. » (Pindaro, Le Pitiche, Pitica IV, versi 327-337)

L’epica impresa degli Argonauti alla conquista del vello d’oro viene subito in mente pensando al viaggio dei nostri giocatori di hockey e dei loro accompagnatori: Parma-Palermo, con tutti i mezzi di terra, di mare e di cielo! Pulmini, navi, aerei, e… carrozzine elettriche. Vale oro quel gol della bandiera segnato da Max in terra sicula. Era scontato che la squadra dovesse subirne parecchi dalle Aquile palermitane (19, per la precisione), ma ne valeva la pena. Ecco i nomi dei nostri Parmanauti: coach Thomas (il Giasone della situazione), con i compagni Mirko Ferrari, Filippo Donelli, Monica Lippolis, Marco Nicolini, Alessandro Masi, Matteo Bruschi e Massimiliano Esposito. Gli autisti: Marco Tagliavini, Marco Nicolini, Pier Aldigeri, Antonio Delia. Accompagnatori: Monia, Nadia, Silvia, Stefano, le mamme di Mirko e di Matteo, il babbo di Filippo. È vero che lo scopo primario era di carattere sportivo, per restituire la visita alle Aquile che ce le hanno suonate a Parma, ma l’occasione era buona per un po’ di turismo, con la guida di Rossella, l’amica ritrovata che ha fatto gli onori di casa in una Palermo ancora sconosciuta ai Parmanauti. Visto che l’impresa degli Argonauti ha riempito infinite versioni nei poemi greci e latini, opere teatrali e musicali anche in tempi moderni, c’è già qualcuno che pensa di consegnare l’impresa dei Parmanauti alle pagine di un libro, prima che diventi leggenda.

Un aiuto col 5 x mille
Un aiuto col 5 x mille
Grazie di cuore

Fai la tua parte... aiutaci con una donazione libera

Prossimi appuntamenti:
  • maggio 31, 2016 – Riunione Consiglio Gioco e A.s.d.
  • giugno 11, 2016 – Assemblea ordinaria annuale dei soci
  • giugno 19, 2016 – Camminata benefica "Un ponte verso gli altri!" a Collecchio a sostegno Aisla Onlus Parma
Seguici su:
Seguici su:
I nostri sostenitori
I nostri sostenitori
I sostenitori dei progetti
I sostenitori dei progetti
Non perderti i …
Non perderti i …