Calendario
settembre 2016
Lun Mar Mer Giov Ven Sab Dom
29 30 31 1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 1 2
MondoPiccoloMarathon HB
MondoPiccoloMarathon HB
Un po’ di noi…
Le nostre collaborazioni
Le nostre collaborazioni
Dettaglio visite al sito
  • 35152Totale visitatori:
  • 15Oggi:
  • 0Utenti attualmente in linea:
  • marzo 11, 2014Il contatore parte dal:
I Siti “Amici”
I Siti “Amici”
I Link “Amici”
I Link “Amici”
“Speciali”…che video!!!
“Speciali”…che video!!!
“Vecchi” ricordi…
“Vecchi” ricordi…

2016-09-10-nuoto-e-danza

Affrettatevi a iscrivervi ai CORSI di NUOTO e di DANZA: ai primi di ottobre ricominciano. Molti si sono iscritti nei giorni scorsi, gli altri è bene che non tardino, per consentirci la miglior gestione di spazi e orari. VI ASPETTIAMO !

10 medaglie d’ORO, 14 d’ARGENTO e 15 di BRONZO, nono piazzamento nella classifica per Nazioni. Per i nostri lettori pubblichiamo questo collage, che rimanga come pro-memoria e doveroso tributo di riconoscenza a questi nostri CAMPIONI e a tutti gli altri ATLETI PARALIMPICI che si sono battuti con merito pur senza salire sul podio.

bronzo-paralimpiadi-rio-2016

argento-paralimpiadi-rio-2016

oro-paralimpiadi-rio-2016

giochi-senza-barriere-locandina

Saremo presenti anche noi della Gioco, sabato 24 settembre con il BASKET e domenica 25 settembre con il SITTING VOLLEY. Chi legge faccia girare il messaggio e la locandina.

Andrea Tarlao, bronzo meritato nella gara di ciclismo, non può gioire, perché il grande atleta iraniano Bahman Golbarnezhad che correva nella stessa gara è caduto: una fatalità. All’ospedale è spirato per il grave trauma alla testa. Ci associamo al lutto della famiglia e di tutti gli sportivi del mondo, in particolare di quelli iraniani.

15 settembre  
Efrem Morelli, BRONZO sui 50 rana SB3 con 49” 92.
Francesco Bettella, ARGENTO e record italiano nei 50 dorso S1 con il tempo di 1’12”49.
16 settembre  
Fabio Anobile, BRONZO nella gara su strada C 1-2-3.
D’ORO la staffetta di handbike, con il genovese Vittorio Podestà, protagonista della prima frazione, il pugliese Luca Mazzone della seconda, e il bolognese Alex Zanardi che ha chiuso in trionfo.
“Siamo una squadra fortissima, da quattro anni, anche le ‘riserve’ sono fortissime, questo spaventa gli avversari. Ecco perché questa medaglia la dedichiamo a Paolo Cecchetto e Francesca Porcellato che oggi hanno gareggiato con noi”.
Paolo Cecchetto ORO nella road race H2.
Francesca Porcellato BRONZO nella road race H1-2-3-4.
Federico Morlacchi, ARGENTO nei 100 delfino S9 in 59’’52.
Scherma: BRONZO per la squadra di fioretto femminile composta da Bebe Vio, Loredana Trigilia e Andreea Mogos.
17 settembre 
Atletica: BRONZO per Alvise De Vidi nei 400 metri T51.
Ciclismo: BRONZO per Andrea Tarlao nella Road Race C4-5, al termine di una gara spettacolare, che ha visto un epilogo drammatico.
Arjola Trimi, ARGENTO sui 50 stile S4 con 40” 51.
18 settembre 
Atletica: oro per Martina Caironi, BRONZO per Monica Contrafatto nei 100 metri T42
Pancalli: “L’epilogo migliore di una Paralimpiade che ci ha emozionato dall’inizio alla fine”.

Altre tre medaglie, mentre pubblichiamo le altre sei di questa straordinaria giornata paralimpica.
Beatrice Maria “Bebe” Vio: ORO nella scherma.
Federico Morlacchi: ARGENTO nei 100 rana SB8 con 1′ 12″ 68.
Alberto Simonelli ARGENTO tiro con l’arco individuale.
alberto-simonellimorlacchi_01
beatrice-bebe-vio

6a-giornata
Ricco bottino azzurro nella sesta giornata:
Alex Zanardi (H5), ORO
Vittorio Podestà (H3), ORO
Luca Mazzone (H2), ORO
Giancarlo Masini (C1), BRONZO
Francesca Porcellato (H3), BRONZO
Assunta Legnante (F11-F12): ORO nel getto del peso con 15,74

foto-marco-vasini

Gianfranco Bellè ha dato e insegnato qualcosa di bello anche alla Polisportiva Gioco. Porta la sua firma la prefazione dell’Apollo Sportivo, il primo storico racconto delle imprese sportive (1984) dei ragazzi di allora che oggi sono affermati cittadini, campioni sportivi e dirigenti. Nel nostro giornale “Sport-al” per quattro anni abbiamo pubblicato le sue interviste a personaggi del mondo dello sport, compresi i nostri soci. Ci piace sottolineare questi particolari che si aggiungono alle sue innumerevoli opere di volontariato.  Lo facciamo con affetto, anche per essere vicini ai suoi famigliari.(foto di Marco Vasini)

francesco-bocciardo
Francesco Bocciardo, nuoto, ORO nei 400 stile S6; in 2’16″72 conclude una gara esaltante ed emozionante in progressione, irraggiungibile, staccando vistosamente due campioni come l’olandese Van Hofgween e il cubano Perez Escalona.
Buone prestazioni per gli altri finalisti del nuoto:
Valerio Taras nella finale dei 200 misti SM7 ritocca il Record Italiano con 2’47’’27 e chiude al settimo posto.
“Fate sport e conoscete lo sport paralimpico, soprattutto fatelo conoscere ai bimbi più piccoli. Ricordatevi che lo sport migliora la vita”.
Arianna Talamona migliora il suo Record Italiano con 3’16’’97 nella finale dei 200 misti SM7, chiudendo al 6° posto.
“Venite a fare sport, perché migliora la vita!” 
Emanuela Romano nella finale dei 400 stile libero chiude al 7° posto con 5’ 51” 05, suo miglior tempo stagionale.
Fabrizio Sottile chiude con 1’13’’92 i 100 rana SB12, 8° posto.
Vincenzo Boni nei 50 stile libero S3 chiude in 47’’32. Si piazza al 5°posto tra i più forti del panorama paralimpico.
Atletica. Alvise De Vidi nei 100 T51, la specialità a lui meno congeniale, taglia il traguardo in quinta posizione con un crono di 22.73.

oney_01
Oney Tapia argento nel lancio del disco con metri 40.89, categoria F11.
“Questo argento lo dedico alle mie tre figlie, che mi hanno disegnato la mascherina”.
Bravissimi tutti gli altri atleti che hanno affrontato avversari titolati nelle finali del nuoto e dell’atletica, senza però salire sul podio:
Alessia Berra, finale 400 stile libero in 4’44’52, nuovo primato italiano e 5° posto.
Efrem Morelli con 2’43’’75, 5° posto nella finale dei 150 misti SM4.
Arjola Trimi 150 misti SM4, 2’57’’91 – Record Italiano,  5°posto.
Cecilia Camellini 50 stile libero S11 con 31’’71, 5° posto.  
Federico Morlacchi 57’’28, 100 stile libero classe S9, 4° posto. 
Riccardo Menciotti con 59’’65, settimo nella finale dei 100 delfino.
Giovanni Sciaccaluga con 36”85 ottavo posto nella finale 50 stile libero S5.
Federica Maspero T44 – con accorpamento T43 –  quarto posto nella finale dei 400 metri in pista.
Giusy Versace squalificata nella finale per invasione di corsia.

Un aiuto col 5 x mille
Un aiuto col 5 x mille
Grazie di cuore

Fai la tua parte... aiutaci con una donazione libera

Seguici su:
Seguici su:
I nostri sostenitori
I nostri sostenitori
I sostenitori dei progetti
I sostenitori dei progetti
Non perderti i …
Non perderti i …