La Gioco in pillole
Guarda i nostri VIDEO
Guarda i nostri VIDEO
“Rimettiamoci in Gioco”
“Rimettiamoci in Gioco”
MondoPiccoloMarathon HB
MondoPiccoloMarathon HB
Un po’ di noi…
maggio 2018
lunedì martedì mercoledì giovedì venerdì sabato domenica
aprile 30, 2018 maggio 1, 2018 maggio 2, 2018 maggio 3, 2018 maggio 4, 2018 maggio 5, 2018 maggio 6, 2018
maggio 7, 2018 maggio 8, 2018 maggio 9, 2018 maggio 10, 2018 maggio 11, 2018 maggio 12, 2018 maggio 13, 2018
maggio 14, 2018 maggio 15, 2018 maggio 16, 2018 maggio 17, 2018 maggio 18, 2018 maggio 19, 2018 maggio 20, 2018
maggio 21, 2018 maggio 22, 2018 maggio 23, 2018 maggio 24, 2018 maggio 25, 2018 maggio 26, 2018 maggio 27, 2018
maggio 28, 2018 maggio 29, 2018 maggio 30, 2018 maggio 31, 2018 giugno 1, 2018 giugno 2, 2018 giugno 3, 2018
Le nostre collaborazioni
Le nostre collaborazioni
Dettaglio visite al sito
  • 76816Totale visitatori:
  • 1Oggi:
  • 0Utenti attualmente in linea:
  • marzo 11, 2014Il contatore parte dal:
I Siti “Amici”
I Siti “Amici”
I Link “Amici”
I Link “Amici”
“Speciali”…che video!!!
“Speciali”…che video!!!
“Vecchi” ricordi…
“Vecchi” ricordi…


“Nulla è vietato a chi pensa in grande”, neanche la gioia di poter ballare con la sua bambina. Tra le belle cose viste sabato 19 maggio a SFIDABILI di Fidenza, questa danza ci ha commosso e ci è rimasta impressa. Lorenzo Fallini anche dopo il grave incidente è rimasto il più bravo papà e il testimone più credibile dei valori della vita e dello sport. Condividete questo breve video: che diventi virale!

Con Lorenzo Fallini oggi a Fidenza. Rivediamo l’edizione del 2017 nel video pubblicato dall’associazione “Terzo Tempo”.

DSC00849

Dalla Gazzetta di Parma online prendiamo l’articolo di Martina Tomat pubblicato il 16 maggio 2018.

Lì, tra tutti quei banchi della scuola media Ferrari, una bambina si scioglie in lacrime. Colpa di una lezione inconsueta, capace di fare breccia nel suo cuore. No. La matematica, la storia e la geografia questa volta non c’entrano. A c’entrare sono Laura Lentini, Francesco Picucci e le loro storie. Lei, dolce, spiritosa e brillante: un palmares con fior fior di medaglie d’oro, un quarto posto ai mondiali e due lauree. Lui, raggiante, empatico, divertente: in acqua fa magie e l’appuntamento con Seul 88 l’ha mancato soltanto per un soffio. A lei, come racconta ridendo agli studenti, un medico insensibile e poco lungimirante aveva preannunciato che nella vita mai avrebbe potuto ottenere qualcosa. Era stata la talidomide, invece, a cercare, invano, di spegnere le ambizioni di lui. Lei, su una sedia a rotelle, lui, con una protesi al braccio e claudicante. Eppure le gambe ai sogni ce le hanno sapute mettere ugualmente, entrambi. Non è bastata la paralisi cerebrale infantile a fermare Laura né, a tarpare le ali di Francesco, quell’infausto farmaco -la talidomide appunto- prescritto alla sua inconsapevole mamma durante la gravidanza e trascinatore sciagurato di lunghe scie di malformazioni. Perseveranti e determinati, gli ostacoli che, di volta in volta, ingombravano il loro cammino li hanno superati, tutti.
Galeotta fu la “Gioco” e lo sport il professore
Ci ha pensato quel saggio insegnante di vita che noi tutti chiamiamo sport a far capire a Laura e Francesco che di potenzialità in valigia ne avevano tante e che sfoderarle, in fondo, non era poi una missione così impossibile. «In acqua mi sento felice, sono velocissima e, soprattutto, autonoma»: racconta Laura, sfoggiando un sorriso pregno d’orgoglio. Importantissimo ruolo nella fioritura di Laura e Francesco l’ha ricoperto la “Polisportiva Gioco” che da 35 anni ormai, con amore e passione, permette ai disabili di praticare sport a Parma. Basket, hockey, nuoto, handbike, canoa, ballo, sitting volley: queste e molte altre le attività che alla Gioco sono germogliate e che la colorano e ravvivano ogni giorno di più.
Progetto scuole e sitting volley
Nessuna caduta è irreparabile, nessun problema insuperabile. Rialzarsi si può: sempre! Ed è proprio per far comprendere questo anche ai più piccoli che la “Polisportiva Gioco” ha dato avvio al progetto scuole andando a far visita ai bambini delle elementari e medie di Parma e provincia. Ai piccoli studenti, oltre alle pillole di vita teoriche viene anche data la possibilità di provare alcuni parasport. Tra quelli che i ragazzi chiedono di sperimentare più spesso c’è il sitting volley: la pallavolo da seduti capace di appianare ogni differenza e dove a fare da padrone sono l’uguaglianza e l’inclusività.

image1 (1) image1 image2

Si è svolto a Vigevano il 13 maggio il XVIIII trofeo Mario Canevari, valido come campionato regionale Lombardia Slalom sulle acque mosse del Ticino. Tra le società lombarde, anche l’A.S.D. Gruppo Canoe Viadana al completo, compresa l’atleta disabile Ramona Broglia che l’anno scorso ha aperto il settore Paracanoa all’interno della Polisportiva Gioco. La Paracanoa è una disciplina praticata prevalentemente su bacini che presentano acqua piatta, in modo che il canoista disabile non sia troppo in difficoltà.
Una minaccia incombeva sulla prestazione di Ramona: la rottura del tutore qualche giorno prima della gara; inconveniente risolto grazie alla tempestiva riparazione effettuata da Enrico, delle Scuderie Campari. A infondere coraggio all’atleta plesso-lesa, se ve ne fosse bisogno, durante il riscaldamento arrivano i complimenti delle altre concorrenti che la riconoscono per il video “Impossible is nothing”.
Con una gara perfetta, Ramona unica atleta disabile conquista il titolo di campionessa regionale K1 “LTA” Lombardia Slalom. Soddisfatto l’allenatore Sergio Rosati che non l’ha persa di vista un secondo. A caccia di qualificazioni nazionali, il team ritorna agli allenamenti per la sfida 2018: gara di velocità con la polinesiana VA’A; la prima gara si svolgerà il 27 maggio a Mergozzo.


Torneo Santa Margherita – Tabellini delle 2 partite vinte – 12 maggio 2018

Due partite a distanza di poche ore non hanno piegato la compattezza della Laumas Elettronica sabato 12 maggio a Santa Margherita Ligure, dove si è disputato il tradizionale Torneo di wheelchair basket, aggiudicatosi dai parmensi che hanno battuto i bolognesi per 54-44 e poi i liguri per 60-57.
Commenti.
Nonostante l’orario proibitivo, discreta prestazione dei parmensi che rimangono per tutto l’incontro con Bologna in controllo della partita. Da segnalare: buone prestazioni di Reggio, Fagioli e Sala.
Nella seconda partita, parte forte Genova che va in testa nel primo tempo. Ottima reazione parmense nella ripresa e vittoria di prestigio, sia contro l’avversario storico delle ultime stagioni sia del torneo ligure, organizzato con molta cura dai dirigenti locali. Da segnalare: buone prestazioni di Reggio, Fagioli, Malangone, Biazzi e Sala.

loc

Domenica 20 maggio, presso la Corale Verdi, si esibiranno due gruppi corali di forte richiamo per giovani e meno giovani: Ensamble Corale Liceo Scientifico Marconi e Gruppo Corale San Giovanni Battista. Canteranno per la Polisportiva Gioco, ma soprattutto sappiamo che canteranno molto bene: da non perdere.

logo GIOCOPARMA ASD

Una donna per rinnovarsi inizia dai capelli, noi della Polisportiva Gioco dal logo. Non che il precedente non andasse bene eh, affatto.  Bisognava però mettere in luce la nostra sete di migliorie continue perché fermarsi ancorati al passato, si sa, è peccato. E allora pedaliamo verso i nostri prossimi traguardi con questo nuovo logo sulle spalle. 4 linee lo compongono, sono colorate e si intrecciano: formano 2 archi e delle reti.  Allegria, unione, tensione verso l’alto, verso il miglioramento continuo, risalita, integrazione: ecco alcune delle suggestioni che affiorano guardandolo. Tra i 44 bellissimi progetti ideati dai ragazzi della 4b e della 5b del Toschi questo, firmato da Ester Vasapollo, è quello che più ci ha colpiti: grazie Ester, il tuo lavoro rispecchia alla perfezione l’anima della nostra polisportiva. (Martina Tomat)

gruppo logo

Gli studenti del Liceo Artistico P. Toschi di Parma consegnano l’ultimo dei 5 loghi eseguiti per la Polisportiva Gioco Parma: GIOCOPARMA A.S.D.. La giuria ha scelto lo splendido lavoro di Ester Vasapollo, 5B Grafica; la studentessa non compare nella foto perché trattenuta in ospedale: alle felicitazioni aggiungiamo un caloroso augurio di pronta guarigione.

Precedentemente sono stati consegnati i loghi SITTING VOLLEY, WHEELCHAIR BASKET, WHEELCHAIR HOCKEY, PARACANOA. Tutti i 230 lavori saranno esposti sotto i Portici del Grano del Comune di Parma il giorno 8 giugno 2018 insieme con il nuovo pulmino sul quale splenderanno insieme con i loghi dei donatori.


Una piccola disattenzione può far deragliare il treno della vita, un pizzico di prevenzione può mantenerlo sul giusto binario. Ed è proprio per sensibilizzare i più piccoli e fare loro da bussola che al “Fuori orario” di Taneto giovedì mattina è andata in scena la manifestazione “Tieni stretta la vita”, rivolta ai ragazzini delle terze medie. Nel mirino temi come il bullismo, la sicurezza stradale, i pericoli dei social e gli effetti dell’alcol trattati in maniera intelligente, leggera e stimolante dalle varie associazioni presenti (118, luoghi di prevenzione, CREATIV, polizia municipale, vigili del fuoco, Ass. Famigliari Vittime della Strada, Croce Bianca, Anpas Liguria). All’evento, impreziosito dalla presenza di musica e buffet, non poteva mancare la nostra Polisportiva Gioco: se malauguratamente capita di cadere a terra la forza di rialzarsi la si può e la si deve trovare e l’attività sportiva della Gioco è un’ottima chiave per riaprire le porte ai sorrisi. (Martina Tomat)


Prosegue la collaborazione con la Croce Bianca di Sant’Ilario d’Enza e altre otto associazioni. TIENI STRETTA LA VITA, giovedì 3 maggio 2018. Nella “stazione” della Polisportiva Gioco il pallone per il basket in carrozzina diventa metafora della vita.

Un aiuto col 5 x mille
Un aiuto col 5 x mille
Grazie di cuore

Fai la tua parte... aiutaci con una donazione libera

Seguici su:
Seguici su:
I nostri sostenitori
I nostri sostenitori
I sostenitori dei progetti
I sostenitori dei progetti
Non perderti i …
Non perderti i …