2006

Segnaliamo alcuni fatti rilevati dalla scarsa documentazione.

Basket. Nei primi mesi prosegue il campionato di serie B.
Tre fogli sopravvissuti al macero provenienti dal CIP ci informano di tre sconfitte della Gioco:
28-02 3^ di ritorno Gioco Pol. Parma 31 – PH Zena Genova 54
07-03 4^ di ritorno Gioco Pol. Parma 42 – Elecom Sport Roma 72
11-03 5^ di ritorno Basket Dis. Foligno 42 – Gioco Pol. Parma 32
Ammenda di euro 50,00 per mancata designazione del dirigente addetto agli arbitri.
Che dire? C’è un po’ di sofferenza.
Dopo il campionato la squadra partecipa a tornei: S. Margherita ligure, Massa, Gualtieri.
E’ annunciato un quadrangolare di basket per il 14 ottobre, a Reggio Emilia, con le squadre di Trento e Imola che completano il quartetto.
Nel nuovo campionato di serie B, che comincia in autunno, la squadra è sponsorizzata dalla ditta Gualerzi.

L’atletica ha modo di esprimersi a Forlì, il 27 maggio, nel 9° meeting senza barriere, con Francesca Tedeschi, Mattia Giacopinelli, Gian Marco Follini e Rita Mazzoni, nella staffetta 4×100 misti, getto del peso, salto in lungo e 100 metri piani.

Nuoto. Proseguono le attività in piscina: acquaticità e agonismo. Sempre numeroso e qualificato il gruppo degli istruttori.

2 aprile, Parma, piscina di via Moletolo: campionati regionali di nuoto CIP, categorie fisici, non vedenti e Dir. Organizzazione perfetta, come sempre. Patrocinio del Comune di Parma. Sponsors: Acciai Vender s.p.a., Ortopedia Gualerzi s.r.l., A.N.M.I.C. Parma, Cooperativa La Giovane s.c.r.a.
La Gioco presenta i ben noti atleti: Matilde Gazzi, Andrea Tesauri (argento 25 dorso), Davide Mora (oro 50 stile libero e bronzo 50 dorso), Mariano Scauri, Mattia Giacopinelli (argento 50 rana), Filippo Magnani (bronzo 50 dorso), Natascia Brozzi (argento 50 stile libero e bronzo 50 rana), Olmo Zanardi.

Comincia il campionato di Wheelchairhockey. E’ un’esperienza nuova. Bisogna provare. Il confronto con avversari già esperti è scuola di gioco. I ragazzi imparano. Gli allenatori ce la mettono tutta. L’entusiasmo è grande. La voglia di giocare e di migliorare annulla ogni senso di colpa per le regolari sconfitte. I gol non arrivano, ma l’ottimismo tiene alto il morale, anche perché i ragazzi vedono quanto è bello stare insieme e sentono che i risultati sono alla loro portata, anche se non presto.
Il campionato non è organizzato dal CIP, ma dalla F.I.W.H. La domanda di partecipazione al campionato nella stagione sportiva 2006-07 è dell’8 settembre; responsabili: Vittorio Croce e Tonino Medioli.

Hand bike. Si forma il gruppetto di fedelissimi della tre ruote. I tempi sono maturi per la prima edizione della Hand Bike Marathon “Mondo Piccolo” sul percorso Bici Parma Po.


2007

Durante l’estate nasce il giornale della Gioco: Sport al-Parma.
L’idea non è nuova, da sempre Gaetano Lo Presti cerca di realizzarla. Ne sono testimonianza i giornalini degli anni precedenti, presto nati e presto scomparsi.
Si rende disponibile Beppe Dello Russo, con alle spalle 15 anni di esperienza del giornale del Punto Blu di Monticelli Terme, il quale coopta Antonio Franceschetti nella redazione e gli insegna il mestiere.
Nella sezione degli eventi si dà spazio a questo argomento. Qui serve sottolineare che, a seguito della formazione di una redazione, nasce di fatto un ufficio stampa, che cura la visibilità delle principali attività della Gioco sui quotidiani locali. Antonio Franceschetti si assume l’incarico di raccogliere le informazioni e di redigere gli articoli di cronaca che puntualmente manda ai quotidiani, i quali pubblicano, anche se non sempre in modo regolare. Puntuale la Gazzetta di Parma nella cronaca del Campionato di Basket, grazie al sempre presente Roberto Lurisi.
A partire da questo anno le informazioni sulle manifestazioni sono esaurienti e ai lettori scorrono sotto gli occhi notizie dettagliate e abbondanti. Beppe Colao si affianca e cura in particolare le fotografie e le elaborazioni al computer.
Interessante la presenza di Giovanni Cuccuru, che si porta ancora le conseguenze di un grave incidente. Memore del suo passato professionale di esperto informatico, sa dare il suo contributo all’occorrenza.

Nuoto. La manifestazione più importante per la Gioco è il Campionato regionale di nuoto Dir-p, che si svolge domenica 15 aprile nella piscina di via Moletolo, al mattino. La richiesta alla Cooper Nuoto è partita nell’ottobre dell’anno precedente. Il Gestore vorrebbe concedere la disponibilità gratuita al pomeriggio, per evitare di modificare gl’impegni regolari della domenica mattina con il …………………………………………………………………………………………………………le ragazze della Gioco anche nelle gare individuali, che hanno garantito la loro convocazione al trofeo del 2008.

Nel pomeriggio di domenica 25 novembre nella piscina Lamarmora di Brescia si è svolto l’annuale trofeo interregionale CIP per Società.
Presenti i migliori atleti delle regioni. Non potevano mancare i rappresentanti della Gioco Parma.
La Polisportiva ha partecipato solo nella categoria dei “fisici”, essendo l’altro gruppo presente a Cesena per concomitante manifestazione.
Da evidenziare la giovanissima Laura Boscaini, che è riuscita ad ottenere due records nazionali juniores nei 50 stile libero con il tempo di 1’ 02” e nei 100 stile libero con 2’ 22”. Emanuella Vurchio prima nei 50 stile libero e seconda nei 100 stile libero; Paolo Berni migliora i suoi record personali; Lara Civa (cat. S11) migliora il suo record personale e stabilisce il nuovo primato italiano di categoria in vasca lunga. L’allenatrice Chiara Zurlini può essere soddisfatta.
“La stagione è appena iniziata – hanno detto gli atleti della Gioco – e ci aspettano tante altre occasioni per migliorare i nostri tempi. Questo risultato, che ci ha premiati con il 6° posto su oltre 20 Società, è per noi un ulteriore sprone”.

Cesena, domenica 25 novembre: Meeting dell’Amicizia ANFFAS.
Circa 70 gli atleti dell’Emilia-Romagna, provenienti da Modena, Carpi, Reggio, Novellara, Parma, Cesena. 9 i ragazzi della Gioco, categoria DIR, tra i quali due esordienti alla loro prima gara: Gian Maria Rizzi e Dina Incerti, che si sono comportati egregiamente, confermando le aspettative di dirigenti e allenatori che li hanno preparati con amorevole pazienza, riuscendo a far loro esprimere tutte le potenzialità. Chiara Copertini, Giovanni Masìa, Giovanni Bussetta: ecco i nomi degli istruttori, ai quali i ragazzi sono molto legati.
Notevoli i risultati ottenuti in vasca. Olmo Zanardi si è confermato con un ottimo 46’ 4” nei 50 stile libero. Natascia Brozzi ha ottenuto il 1° posto nei 50 stile libero e Rita Mazzoni il 2° nei 50 dorso.
Exploit di Stefano Raimondo, primo nei 25 dorso: ha migliorato il suo record personale confermando un’ottima forma.

Basket. La squadra di basket “Gioco Gualerzi” conclude il campionato di serie B.
Riparte in autunno ancora in B, ma questa volta per accedere ai play off nella primavera seguente e… non solo. Vedremo nel 2008. Riportiamo l’elenco dei giocatori e i loro ruoli.
Guardie: Cecilia Faroldi, Maurizio Bassi, Danilo Bottazzi, Giuseppe Nodello, Ana Piccione, Sebastiano Franchina.
Ali: Domenico Restuccia, Claudio Marini, Ana Maria Vitelaru.
Play: Marco Nicolini, Francesco Ilardo, Gerardo Malangone, Armando Reggio.
Pivot: Antonio Denora, Michele Mambriani, Massimo Sillani, Vincenzo Gurrado,Luca Fagioli, Francesco Nicolini.
Allenatore: Marco Nicolini; aiuto allenatore: Tonino Medioli.

Bella affermazione nel torneo di S. Margherita Ligure, organizzato dall’associazione Paratetraplegici Liguria. Scrive Roberto Lurisi sulla Gazzetta di Parma: “I biancoblù, rinforzati da diversi innesti della squadra di Reggio Emilia, hanno prima sconfitto Imola (54-31), quindi hanno avuto la meglio su Genova (61-43), annotando i 79 punti complessivi dei tre pivot Mambriani, Fagioli e Sillani”.

Terzo posto nel torneo di Massa: vittoria contro Imola, sconfitte contro Torino e Genova.
Prestigiosa gara esibizione a Gualtieri (43-14) contro la nazionale femminile, della quale fa parte anche la parmigiana Cecilia Faroldi.

A metà giugno la Gioco brilla nel torneo quadrangolare di San Marino, davanti all’Atletico Imola, al College Basket di Vicenza e all’esordiente squadra di Bologna. Ottima prestazione della rumena Ana Vitelaru, recente acquisto, autrice di 6 punti.

Domenica 21 ottobre la Gioco affronta a Verona in amichevole la compagine della Polisportiva Frassati, che milita in A2.

Nella palestra del Centro don Calabria il primo tempo ha visto uno schiacciante 12-0 in favore dei veronesi. Qualsiasi spettatore non avrebbe dato 5 centesimi per i parmensi, ma non la pensava così il coach Marco Nicolini, già atleta della nazionale italiana e reduce da un recente corso di aggiornamento per allenatori di alto livello.
Infatti, dopo il breve intervallo, la Gioco è ripartita con la giusta mentalità, contrattaccando grintosamente e travolgendo gli avversari. Questi i parziali dei tre tempi successivi: 4-11, 8-17, 6-18, sempre in favore della Gioco, con il risultato finale di 30 a 46 per i parmensi.
Da segnalare il top scoorer Luca Fagioli che ha realizzato 20 punti. Ottima prestazione dei pivot Massimo Sillani e Michele Mambriani, ben supportati dal resto della squadra. Eccellente l’atleta Anna Piccione, della nazionale femminile italiana, che ha segnato anche un canestro.

Domenica 25 novembre la Gioco vince il prestigioso “Quadrangolare di Basket in carrozzina – 1° trofeo Città di Medicina (BO)”.
Quattro le squadre in gara, nominate nell’ordine della classifica finale: Gioco Polisportiva Parma, Sacmi Imola, Sanitaria Beni Vicenza, Bologna.
Nei due incontri del mattino escono vincenti la Sacmi sul Bologna per 40 a 36 e la Gioco sul Vicenza per 39 a 33.
Nel pomeriggio vince la semifinale il Vicenza sul Bologna con il punteggio di 44 a 40. Nell’intervallo prima della finale si esibiscono i bambini della squadra di minibasket Virtus Medicina. Le tribune si riempiono. La finale vede vincente per 51 a 30 la Gioco. Un risultato di tutto rispetto, che ben prelude all’inizio del Campionato nazionale al via il 16 dicembre prossimo.
Premiato Luca Fagioli come miglio giocatore e realizzatore. Buone le prestazioni delle nazionali Anna Piccione e Cecilia Faroldi.
Nonostante l’assenza del pivot e dell’ala di ruolo, hanno ben figurato Massimo Sillani e Gerardo Malangone, dando il loro apporto di esperienza e di realizzazione.
Il primo tempo della finale vedeva in vantaggio la squadra di Imola. La Gioco si è presto ripresa, rimontando lo svantaggio e dominando la gara fino all’ultimo.

In dicembre parte il nuovo Campionato e la squadra della Gioco l’affronta con le migliori intenzioni, vincendo la prima partita contro l’Atletico Imola per 52 a 46.
La cronaca di questa e delle altre partite del Campionato è raccontata più avanti tra gli eventi: riteniamo infatti un evento importante un lungo campionato sempre combattuto con la conquista finale del superamento dei play off e della conseguente scalata alla serie superiore, la serie A2.

Handbike. E’ intensa la partecipazione del gruppo della Gioco alle prove del Campionato Italiano e a qualche altra manifestazione amatoriale.
Elenchiamo qui le date e le località.

Maggio
20 Seconda edizione Hand Bike Marathon “Mondo Piccolo”, sul percorso Bici Parma Po.

Giugno
2. Vercelli. 21 km.
10. Casut di Fontanafredda (PN). 39 km.
17 San Rigo (RE).

Luglio
1°. Pescantina (VR). 21 km.
15. Bregnano (CO), Km 21 e Km 30.

Agosto
4. Lago Resia: allenamento di 52 Km e circuito del Lago di 15 Km.
26. Cussanio di Fossano (CN). Ultima gara del Campionato Italiano.

Settembre
23. Maratona Cariparma.
30. Maratona di Verona.

Ottobre
21. Carpi: memorial Enzo Ferrari.
27. Castelsangiovanni (PC). Terza edizione “in bici con i prof”.

Wheelchair hockey. In primavera la squadra conclude il campionato realizzando il suo primo gol nell’ultima partita contro la Coco-loco di Padova. Quella del primo campionato è stata un’esperienza intensa, emozionante, piena di sacrifici, di sogni e di speranze. Le partite regolarmente perse non hanno abbattuto il morale.
E in autunno si riparte con il nuovo campionato, con l’appassionato allenatore Tonino Medioli e il dirigente Marco Tagliavini.
Nuova esperienza giornalistica per la giocatrice Monica Lippolis: dopo ogni partita invierà regolarmente (di notte!) la cronaca con la posta elettronica.
Stralci di cronaca di tutto questo campionato 2007-08 sono più avanti nel settore dell’hockey. Riportiamo qui solo i nomi dei giocatori.
Licinio Belli, Giuliana Costanzo, Simonetta La China, Patrizia Lai, Monica Lippolis, Nicolò Maini, Tomas Melegari, Fabio Merlino, Michele Timpano, Marco Trivelloni, Graziella Vitale, Enrico Pastore.


 

2008

E’ l’anno meglio documentato, grazie al giornale SPORT-AL PARMA e all’ufficio stampa insediato nella redazione.

Il 2 febbraio con una festa si dà inizio al 25° anno della Polisportiva. Riportiamo la cronaca apparsa nel numero di febbraio di SPORT-AL PARMA.
Battezzata con il nome di POLISPORTIVA DON GNOCCHI tra le sacre mura dell’antico convento dei Servi in Parma, dal 1983 ad oggi l’associazione è cresciuta, cambiando sede e nome. Ha però mantenuto intatto l’orientamento originale, succhiato come un latte materno in un ambiente permeato dallo spirito di don Carlo.
Dal 1990 al 2003 si è trasferita in via Barilla, assumendo nel ’92 il nome di GIOCO POLISPORTIVA: nel nome il programma.
Attualmente ha gli uffici nel Palasport di Parma. Solo uffici. Sempre più stretti e inadatti alla mole di lavoro e di iniziative sportive e sociali che la GIOCO inventa e gestisce da 25 anni a favore specialmente delle persone disabili, ma non solo.
I ragazzi di allora, oggi padri di famiglia, alcuni già nonni, hanno messo in piedi un nuovo giornale: SPORT-AL PARMA. Hanno infranto i confini nazionali, preparando una maratona internazionale di hand bike sul collaudato percorso lungo il Po. Hanno dato vita a una squadra di hockey in carrozzina elettrica per disabili gravi e sono pronti ad accettare nuove sfide, che si affiancheranno alle attività di nuoto e di basket in carrozzina. E’ evidente che debbano cercare una nuova “casa”.
Questi in sintesi i temi toccati sabato sera, 2 febbraio, nei locali del Centro don Gnocchi, in apertura dei festeggiamenti per il 25°, nei vari qualificati interventi a partire da mons. Sacchi, che ha celebrato la S. Messa “sportiva” (a suo dire). V. Adorni ed E. Conte, nei loro ruoli istituzionali di Assessori, hanno rappresentato le Autorità del Comune e della Provincia, confermando l’interesse e l’appoggio, assicurato anche dalla dott.sa Anna Mazzucchi, direttrice del Centro.
Ha rallegrato il pubblico di 200 persone la Corale Renata Tebaldi, in versione cameristica, diretta dal M° Sebastiano Rolli. Ha fatto da cornice una splendida mostra fotografica, allestita nell’ala più visibile del chiostro, che racconta i 25 anni di attività della GIOCO. E poi tutti a cena nell’antico “refettorio”, dove la festa si è lietamente conclusa, grazie soprattutto alla disponibilità e abilità dell’amico Mario Ferretti.

Nel mese di marzo l’assemblea dei soci vota il nuovo Consiglio. Confermati il Presidente Marco Nicolini e i consiglieri Tonino Medioli, Marco Tagliavini, Mauro Zanardi. Nuovo eletto Flavio Spaggiari. Alla segreteria e amministrazione si conferma Gaetano Lo Presti.

Proseguono tutte le attività di settore.
Basket
Prosegue il campionato di serie B.
La cronaca delle partite è stilata puntualmente da Marco Nicolini. Ne riportiamo più avanti l’essenziale, nella sezione degli eventi, per rivivere emozioni e ricordi della dura scalata che porterà la squadra dalla serie B alla A2.
Qui ci limitiamo a dire che la squadra ha vinto quasi tutte le partite, concludendo il campionato 2007-08 al secondo posto nella classifica generale. In virtù di questo partecipa ai play off e si qualifica per l’accesso alla serie A2.
Elenchiamo i nomi dei giocatori, guidati da Marco Nicolini: C. Marini, A. Denora, C. Faroldi, F. Nicolini, S. Franchina, M. Sillani, A. Piccione, G. Nodello, A. Reggio, L. Fagioli, M. Mambriani, G. Malangone, M. Bassi, D. Restuccia.

La squadra si iscrive al Campionato 2008-09 nella serie A2, con l’organico immutato. Ogni partita sarà una battaglia dura e le vittorie forse aspetteranno. I ragazzi ne sono consapevoli e affrontano l’impegno.
Ecco i risultati dell’andata, cominciata il 19 ottobre al Palaciti di Parma.
Polisportiva Gioco Parma 42 – Special Bergamo Sport Siemens 78
Pol. Nordest Az. Agr. Castelvecchio 72 – Polisportiva Gioco Parma 45
Polisportiva Gioco Parma 45 – HBari 2003 51
Aurora Ass. Cassa Rur. Art. Cantù 79 – Gioco Polisportiva Parma 40
Polisportiva Gioco Parma 55 – Magigas Playlife Sport PDM Treviso 74
ASD Don Orione Roma 62 – Polisportiva Gioco Parma 48
Polisportiva Gioco Parma 45 – Crazy Ghosts Battipaglia 69
CISS Napoli 84 – Polisportiva Gioco Parma 42
Polisportiva Gioco Parma 55 – HB Torino 53

Solo al termine due tiri liberi del top scoorer del match Fagioli (30 punti) insaccati inesorabilmente a meno di 2” dalla fine, regalano la gioia della vittoria ai parmensi, che archiviano l’ultima partita del girone di andata con un successo che permette di guardare al futuro con più ottimismo.

Hand bike
Dopo la pausa invernale, che non ha impedito ai volonterosi di allenarsi con “sedute” all’interno del Palasport, riprende l’attività.
Riportiamo qui le date e le località degl’impegni del gruppo della Gioco, segnalando un fatto importante: l’ingresso nel gruppo delle miss Giuliana Spaggiari ed Emanuella Vurchio, capaci di passare disinvoltamente dalla piscina all’asfalto delle strade.

2 marzo. Maratona di Piacenza
6 aprile. Crono del Mare: Massa – Montignoso
4 maggio. Desenzano del Garda. 1^ prova del Campionato
18 maggio. 3^ edizione Hand Bike Marathon “Mondo Piccolo”, 2^ prova del Campionato
1° giugno. Bregnano (CO). 3^ prova del Campionato
8 giugno. Artegna (UD). 4^ prova del Campionato
15 giugno. San Rigo (RE). 5^ prova del Campionato
6 luglio. Pescantina (VR). 6^ prova del Campionato
31 agosto. Cussanio di Fossano (CN). 7^ e ultima prova del Campionato
1° novembre. Monticelli Terme

Nuoto
Intensa l’attività del settore, che conta sull’operato di validi istruttori distribuiti nelle diverse specialità: acquaticità, scuole, acquagym, agonismo. Riportiamo la cronaca delle manifestazioni agonistiche.

24 febbraio. Formigine di Modena. Meeting “Nuoto e simpatia”.
Categorie disabili: DIR-A e DIR-P.
Hanno partecipato 9 atleti della Gioco con ottimi risultati. Riportiamo nomi e specialità.
Brozzi Natascia 50 stile libero e 50 rana, Gazzi Matilde 25 rana e 25 stile libero, Incerti Dina 25 rana e 25 stile libero, Magnani Filippo 50 stile libero e 50 dorso, Mazzoni Rita 50 stile libero e 50 dorso, Rizzi Gianmaria 25 stile libero, Raimondo Stefano 25 dorso, Reviati Chiara 25 rana e 25 stile libero, Scauri Mariano 100 e 200 stile libero.
Istruttori: Cristian Bianchi, Alice Amadani, Giovanni Masia.
Da segnalare: Mariano Scauri: 1° class. 200 stile libero, alla sua prima gara in questa specialità. Ha affrontato il nuovo impegno con grinta e sicurezza, conseguendo un risultato di tutto rispetto.
La manifestazione è stata curata dall’associazione ASHAM di Modena, alla sua prima esperienza organizzativa di questo tipo. Ineccepibile da tutti i punti di vista, tecnico e sociale.
Da evidenziare la disponibilità dell’amministrazione comunale di Formigine, che ha consentito la visita guidata del castello appena ristrutturato. E’ stato il compimento di una splendida giornata vissuta intensamente, tra gare e momenti socializzanti. Ottimo il pranzo a base di tigelle e gnocco fritto, con pestata di lardo e affettati: niente di meglio per il palato e la reintegrazione delle calorie generosamente spese in piscina.
Gli atleti continueranno la preparazione per affrontare i prossimi impegni agonistici il 16 marzo, il 20 aprile e il 29 maggio.

Domenica 16 marzo. Faenza. Trofeo 8° Memorial Enrico de Giovanni, aperto a categorie DIR-P (promozionali) e DIR-A (agonisti).
Erano presenti 105 atleti di 15 società dell’Emilia Romagna. La Gioco ha partecipato con otto ragazzi. Ecco di seguito i loro nomi, con le rispettive specialità.
Categoria DIR-A: Natascia Brozzi 50 dorso – 50 farfalla, Mattia Giacopinelli 50 farfalla – 50 dorso, Rita Mazzoni 50 stile libero – 50 dorso, Mariano Scauri 50 e 100 stile libero, Olmo Zanardi 50 dorso – 50 stile libero; e altri tre della categoria DIR-P: Matilde Gazzi 25 stile libero – 25 rana, Stefano Raimondo 25 dorso, Gianmaria Rizzi 50 stile libero.
Soddisfatti gli allenatori Alice Amadani, Giovanni Masia, Cristian Bianchi, che hanno portato i ragazzi a risultati agonistici apprezzabili, ma soprattutto hanno loro fatto gustare quanto sia bella la vita quando, sostenuti da affetto e amicizia, si punta insieme a traguardi impegnativi. Grande soddisfazione personale e di tutto il gruppo per l’annuncio che 4 di loro hanno migliorato il primato personale: Scauri, Rizzi, Gazzi, Raimondo.

Nei giorni 1 e 2 marzo a Napoli si sono svolti i Campionati Italiani Assoluti invernali di nuoto del CIP, categoria “fisici”.
Giuliana Spaggiari si è classificata terza nei 100 stile libero con il tempo di 1’49”80. Grande soddisfazione per il risultato e merito anche dell’allenatrice Chiara Zurlini.

30 marzo. X Meeting Rari Nantes Bergamo.
Gara indetta dalla FIN per le categorie: ragazzi, juniores, cadetti, seniores (normodotati); aperta a disabili fisici e non vedenti CIP.
La Gioco si è classificata al 14° posto su 28 squadre: un risultato più che soddisfacente, a detta dell’allenatore Cristian Bianchi.
Le gare si sono svolte negl’impianti del Centro Polisportivo Italcementi. Lodevole l’organizzazione diretta da Gloria Benedetti.
Partecipanti della Gioco:
Berni Paolo 50 stile libero 100 rana, Civa Lara 50 stile libero 100 dorso, Spaggiari Giuliana 50 e 100 stile libero, Vurchio Emanuella 50 e 100 stile libero.
Ottimo il risultato di Berni Paolo che nei 100 rana con il tempo di 2’ 19” 30 (primato personale) stacca il biglietto di partecipazione agli assoluti di Pescara che si terranno in giugno.
Grande gara per Vurchio Emanuella che nei 100 stile libero ritocca il suo primato personale di ben sette secondi con il tempo di 1’52” 95.
Buone le prove di Spaggiari e Civa in vista dei regionali di domenica 6 aprile a Bologna.

6 aprile. Campionato regionale, categoria fisici.
Bologna, impianto di S.lazzaro di Savena, piscina Kennedy (vasca corta 25 m).
Hanno partecipato una sessantina di atleti, provenienti da 19 società dell’Emilia Romagna.
Quattro gli atleti della Gioco Polisportiva Parma.
Berni Paolo ha gareggiato nei 50 stile libero e nei 100 rana.
Spaggiari Giuliana, dopo un’ottima prova nei 100 stile libero, ha battuto il record personale nei 400 stile libero con 8’04”3, tempo che la qualifica ai campionati assoluti che si svolgeranno in giugno a Pescara.
Vurchio Emanuella ha dato grandi prestazioni migliorando i record personali sia nei 50 stile libero con 57’6” sia nei 100 stile libero con 2’07”01, vicinissima alla qualificazione agli assoluti. Civa Lara vede premiato l’impegno negli allenamenti con il miglior tempo stagionale nei 100 dorso con 2’49”3 e un ottimo 1’19”20 nei 50 stile libero con ampia possibilità di miglioramento. L’allenatrice Chiara Zurlini si dichiara decisamente soddisfatta.

Domenica 20 aprile. Piscina di via Moletolo.
CIP REGIONE EMILIA – ROMAGNA. Campionato di Nuoto Dir.
Riportiamo l’articolo apparso nel numero di aprile di Sport-Al Parma, a commento delle fotografie, nel quale una volta tanto non si dà risalto alle classifiche ma si è scelto di sottolineare gli aspetti più qualificanti della manifestazione.
Festa nella piscina di Via Moletolo, festa al ristorante della Camst nel quartiere Spip. Abbiamo vissuto una giornata di festa con un centinaio di ragazzi di 16 differenti società sportive e di altrettante città emiliane e romagnole. Ragazzi che il CIP classifica come DIR e che i genitori amano in modo straordinario, consentendo loro, con l’aiuto di volontari e tecnici specializzati, di vivere una vita relazionale gioiosa e soddisfacente.
Mamme e papà erano sulla tribuna pronti ad applaudire, mentre allenatori e dirigenti per tutta la mattina accompagnavano i ragazzi ai bordi della piscina, li assistevano con gli ultimi consigli per una buona partenza in batteria, li incoraggiavano durante la gara, li coprivano con l’accappatoio fuori dall’acqua e li gratificavano complimentandosi per i successi.
E i ragazzi gareggiavano, più con se stessi e contro i propri limiti, contenti di sentirsi dire dall’istruttore che avevano migliorato il tempo o che si erano comportati bene.
Da cronisti e fotografi seguivamo la gara dei 50 metri di una ragazza, decisamente ultima nella sua batteria; virava ai 25 quando le altre vedevano il traguardo. Con determinazione ritmava i suoi movimenti senza demordere. Ci siamo commossi. Come ci siamo commossi nel vedere una ragazza, sola nella sua batteria, affrontare l’impegno dei suoi 50 metri e sfidare il suo miglior tempo. Ancora adesso, mentre scriviamo queste note inadeguate di cronaca, ci prende la commozione considerando quanto c’è dietro quei gesti così apparentemente poco atletici, quanta pazienza, quanto rispetto, quanta tenacia, quanta sofferenza, quanto amore… Ma domenica quanta gioia!
Una gioia proseguita nei momenti della premiazione: medaglie consegnate dalle autorità visibilmente partecipi e commosse, non un rito scontato ma un’esultanza corale che accendeva sorrisi ed esplodeva in applausi, dalla piscina alla tribuna.
Poi tutti a pranzo. Un ottimo pranzo ben preparato dal personale della Camst e servito con disinvolta professionalità dai ragazzi della comunità “Il Girotondo”. Clima conviviale e sereno, rallegrato dalle musiche di Lele Doto, che ha coinvolto i ragazzi, lieti di esibirsi in canti e balli fino alle cinque del pomeriggio.
Altri premi di simpatia, un coro di buon compleanno con relativa torta e abbracci, caffè, saluti, ultime foto, arrivederci al prossimo anno.

28 maggio – 1° giugno. Pugnochiuso (Foggia). Campionati Italiani di nuoto Dir.
Sponsorizzato dal Coni, dalla Regione Puglia e dalla Provincia di Foggia, Pugnochiuso ha ospitato per la terza volta il Campionato Nazionale di Nuoto, Nuoto sincronizzato, Salvamento e Waterbasket.
In uno scenario di incantevole bellezza, tanti giovani diversamente abili, provenienti da tutt’Italia ed iscritti al Comitato Italiano Paralimpico, hanno trascorso giornate di sana competizione, vivendo nel contempo momenti di socializzazione e confronto davvero preziosi.
In cifre: 80 squadre, 540 atleti.
Ottimi i risultati ottenuti dalla Gioco Polisportiva di Parma.
Nella categoria Dir-A (agonisti), Olmo Zanardi ha vinto il titolo di campione italiano nei 400 stile libero, cat. junior, con il tempo di 9’ 08” 97 e si è piazzato al 12° posto nei 50 stile libero con 1’ 41” 11.
Mariano Scauri, cat. senior classe 14, è stato 7° nei 200 stile libero con 5’ 26” 90 e 15° nei 100 stile libero con 2’ 35” 40.
Mattia Giacopinelli, classe 21, ha ottenuto il 12° posto nei 50 rana con 1’ 34” 51 e il 14° farf con 1’ 38” 80.
Natasha Brozzi, classe 21, si è piazzata 4° nei 200 misti con 6’ 27” 10 e al 5° nei 50 farf con 1’ 23” 20.
Nella categoria Dir-P (promozionale) hanno gareggiato sulle distanze di 25 metri nelle diverse specialità:
Dina Incerti, 1’ 03” 10 stile libero e 1’ 08” 01 rana, Chiara Reviati, 1’ 20” 60 stile libero e 1’ 01” 60 dorso, Matilde Gazzi, 50” 14 stile libero e 49” 9 rana, Gian Maria Rizzi, 53” 78 e 1’ 28” 00 rana, Stefano Raimondo, 1’ 52” 00 stile libero.
Abbiamo riportato i tempi di questi ragazzi, perché per loro è importante confrontarsi con i tempi delle gare precedenti e poter verificare i miglioramenti.
“Tutti in acqua appassionatamente, in una piscina troppo piccola per atleti così “grandi”, che chiudono comunque in bellezza una stagione sportiva all’insegna del “esserci sempre e non mollare mai”; campioni veri che, per come si sono spesi in acqua, sbancano e si prendono tutti gli applausi del pubblico ed i complimenti degli allenatori (per la Gioco Giovanni Masia e Alice Amedani).
Qualche lacrima non fa che sottolineare l’emozione incontenibile di atleti, genitori e familiari e dimostra ancora una volta che per i ragazzi diversamente abili non bastano facili e comodi slogan: lo sport per tutti è davvero possibile, se diventa una realtà come quella che ha preso vita a Pugnochiuso.” (Rosaria Dallargine)

20-22 giugno. Chieti. 31° Campionato Italiano assoluto estivo di Nuoto CIP.
Sede dell’evento, organizzato dalla Società A.S.D. Orione Pescara: l’Impianto dello Stadio del Nuoto di Chieti, piscina olimpionica 50 mt all’aperto.
Circa 200 atleti disabili provenienti da ogni regione italiana in rappresentanza di 64 società sportive.
Presente all’appuntamento gran parte della rosa degli Atleti di Interesse Nazionale, tra questi spiccano i nomi di Carlo Piccoli (Fumane Nuoto), Immacolata Cerasuolo (Circolo Canottieri Napoli), Andrea Palantrani (Circolo Canottieri Aniene), Francesca Secci (Sa.spo Cagliari), Cecilia Camellini (A.S. Tricolore), Maria Poiani (P.H.B. Bergamo), Efrem Morelli ( Polisportiva Bresciana No Frontiere), Alessandro Serpico ( S. Lucia Sport Roma), Filippo Bonacini (A.S.D. Tricolore), Luca Mazzone (Flower Town).
Della Gioco: Giuliana Spaggiari, cat. S9 100 stile libero, 1’ 49” 45 3^ qualificata e medaglia di bronzo migliorato tempo personale in vasca lunga di 5 centesimi; Paolo Berni, cat. S12 100 rana, 2’ 24” 00 2^ classificato medaglia d’argento record personale in vasca lunga.

9 luglio. Riccione. 3° Trofeo delle Regioni di Nuoto.
17 record assoluti, 20 di categoria: numeri eclatanti, che la dicono lunga sull’eccellente livello agonistico ormai raggiunto da questa manifestazione.
Delle 13 regioni, la squadra lombarda si è imposta nettamente ai danni del Veneto, secondo, e dell’Emilia Romagna, terza, grazie soprattutto al contributo determinante della Gioco Polisportiva Parma.
Hanno partecipato Giuliana Spaggiari e Emanuella Vurchio, Giuliana ha migliorato di ben 6 secondi il suo precedente tempo, nella staffetta 4×100 stile libero a Pescara: 1’ 49” 45, a Riccione 1’ 43”. Ha corso anche 100 rana e 100 stile libero (1’ 44” 8 perché stanca, subito dopo i 100 rana). Emanuella ha corso 2 staffette: 4×100 mista e 4×100 stile libero, guadagnando punti importanti per la classifica finale delle regioni.

Wheelchair hockey
Prosegue dopo le feste di Natale e Capodanno il Campionato Italiano. Più avanti, nel settore dell’hockey, riportiamo stralci delle cronache puntuali di Monica Lippolis. Qui diamo i risultati delle partite del campionato.

17 febbraio
Coco-Loco Padova 13 – Gioco Polisportiva Parma 0

2 marzo
Gioco Polisportiva Parma 2 – Skorpions Varese 11

16 marzo
Rangers Bologna 8 – Gioco Polisportiva Parma 1

13 aprile
Gioco Polisportiva Parma 1 – Shark Monza 13

25 maggio, ultima giornata di campionato
Gioco Polisportiva Parma 3 – Coco-loco Padova 6

Il 4 maggio a Parma, nella palestra di Via Pintor si disputa la Coppa Italia. L’eliminazione della squadra della Gioco è scontata, ma l’impegno è grande, come sempre. Gioco Polisportiva Parma 0 – Dragons Grugliasco (TO) 9

L’11 maggio a Parma la manifestazione programmata nell’ambito delle celebrazioni del 25° anniversario della Gioco vede ben 4 reti segnate dalla squadra locale. Gioco Polisportiva Parma 4 – Le Torri Albenga 11

E in novembre si riparte con il nuovo Campionato Italiano 2008-2009, pieni di speranze e di voglia di giocare. La prima partita del 23 novembre a Monza è catastrofica, a detta della puntualissima cronista Monica Lippolis. La Gioco incassa 26 reti dagli Sharks senza riuscire a fare almeno il gol della bandiera. La seconda partita è rinviata a causa del maltempo. Cosa porterà il 2009?

Paracadutismo.
C’è sempre un inizio. Marco Trivelloni e il padre Giancarlo hanno portato in Polisportiva l’esperienza del paracadutismo, seminando la voglia, che però ha bisogno di tempo per radicare e crescere.
Il primo lancio è di domenica 27 aprile, all’aeroporto Migliaro di Cremona. Il supporto organizzativo è fornito dall’Aeroclub Cremona e dallo Skyteam Cremona, in particolare dagli istruttori paracadutisti Roberto Sala e Valerio Grassi.
Marco Trivelloni, per il suo 4° lancio e Giuliana Costanzo per il battesimo dell’aria si presentano con accompagnatori che hanno la stessa voglia e come loro si lanciano in tandem: Marco Tagliavini con i suoi tre giovani amici e Lorenza Tonellato.
Tonino Medioli dirige le operazioni da terra, in attesa che inventino attrezzature adeguate alla sua stazza.
Le condizioni meteo sono buone: nuvole al mattino, sereno da mezzogiorno. L’aereo (9 posti più il pilota) sparisce sopra le nuvole. Il lancio avviene da 4300 metri. Caduta libera fino a circa 2000 metri, poi apertura del paracadute e discesa guidata dall’istruttore. Un paracadutista fotografo filma tutto, dall’imbragatura, alla salita in aereo, al lancio, alla discesa, all’atterraggio; il disco DVD viene visionato e consegnato subito dopo l’atterraggio.
I protagonisti raccontano emozioni uniche e diverse nelle varie fasi; Marco e Giuliana vorrebbero rilanciarsi subito.
Ottima organizzazione, clima di amicizia, rispetto delle regole. Esperienza da ripetere. Nel frattempo occorre risolvere il problema del bagno, non adatto a persone disabili.
Giuliana Costanzo ci ha scritto le sue emozioni.
“Il momento sicuramente più forte ed emozionante è stato quando si è aperto il portellone dell’aereo e ci siamo lanciati nel vuoto. Durante il minuto di caduta libera non ho pensato a nulla, sentivo una sensazione di estrema libertà, non mi sembrava di cadere, ma di volare… ed era bellissimo, nonostante il rumore assordante e la sensazione di essere completamente abbandonata alle forze dell’aria; non avevo paura.
Poi quando si è aperto il paracadute sono tornata alla realtà e quello che più mi ha stupito è stato sentire il silenzio e la pace totale, essere sospesa nell’aria sembrava una situazione normale; solo poco prima di atterrare ho sentito il mio stomaco sottosopra, ma ne è valsa veramente la pena!”.

Tiro a segno
Roma, 21 – 22 giugno. Campionati Italiani CIP, organizzati dalla società Ascip-ASD, nel Poligono di Tiro a Segno Nazionale di via di Tor di Quinto.
Partecipanoi 46 atleti in rappresentanza di 15 società e di 8 regioni: ASPEA Padova, ASHD Novara, Pol. Milanese, ASD Atletico H Bologna, ASD Disabili Faenza, Dopolavoro ferroviario T.S.N Sez. Ferrara, Sport in H Faenza, Gioco Polisportiva PR, Oltretutto 97 Malgrate Lecco, Sardegna Sport, Osa Obiettivo Anmil, ASCIP Ostia, Unione S. Stefano Sport e Zenit Putignano.
Della Gioco ha partecipato l’atleta Giuseppe Colao, specialista nella pistola.
I risultati, apprezzabili, sono stati al di sotto delle reali capacità già altre volte dimostrate dal campione provinciale e vice-campione regionale, a causa di una fastidiosa cervicale: 5° posto nella specialità P 10 aria compressa e 7° nella specialità Sport Pistol.

Scherma.
E’ da segnalare lo splendido ORO di Simonetta La China, per la seconda volta laureatasi campionessa italiana di scherma in carrozzina, con la società “La Farnesiana” di Parma. Se ne rallegrano i compagni della squadra di Hockey e tutta la Gioco.

SPORT-AL PARMA continua le pubblicazioni. A metà anno cambia il direttore responsabile: Irene Ferrari lascia il posto a Lorenzo Longhi. Beppe Dello Russo, dopo aver fondato il giornale ed essendosi assicurata la continuità con la redazione affidata ad Antonio Franceschetti, Beppe Colao e Gerlando Lo Presti, con la consulenza tecnica di Giovanni Cuccuru, lascia la responsabilità diretta, mantenendosi disponibile per consigli e collaborazione.

Il Consiglio si rinnova.
Il nuovo organico è uscito dall’assemblea del 18 ottobre. Sono stati eletti i consiglieri:Tonino Medioli, Marco Tagliavini, Maurizio Antoniazzi, Danilo Bottazzi, Bellingeri Rita. Il presidente uscente Marco Nicolini ha esposto i motivi che hanno indotto lui e altri consiglieri a dimettersi: sono aumentati gl’impegni societari insieme a quelli di famiglia e l’associazione necessita di un serio ripensamento che richiede maggiore disponibilità di tempo.
Il nuovo consiglio, sotto la guida del neo-presidente Marco Tagliavini, preso atto che la situazione finanziaria è sana, mentre dà corso alle iniziative già programmate si propone di affrontare e risolvere due problemi importanti e urgenti: in primo luogo la modifica di alcune strutture societarie che richiederanno probabilmente interventi sullo statuto, in secondo luogo il reperimento di mezzi e persone che conferiscano alla Gioco la giusta visibilità e rappresentatività nel tessuto sociale.
Questo il nuovo organico: presidente Marco Tagliavini; vice-presidente Tonino Medioli; amministratore Rita Bellingeri; direttore sportivo per i settori nuoto Maurizio Antoniazzi; direttore sportivo per i settori Basket, Hand bike, W Hockey Danilo Bottazzi; segretario Gaetano Lo Presti; responsabili di settore: tiro a segno Giuseppe Colao; hand bike Flavio Spaggiari; basket Marco Nicolini; wheelchairhockey Marco Tagliavini.

Il Consiglio decide di rinviare alla data del 22 febbraio la festa di chiusura del 25° della Polisportiva. Per l’occasione dovranno essere pronti il libro e la mostra fotografica; ci stanno lavorando alacremente Antonio Franceschetti per i testi, Beppe Colao per le foto, Gerlando Lo Presti per la grafica.

Il Consiglio riprende in considerazione il problema della sede sociale. Si attiva sollecitando una riunione con gli assessori del Comune di Parma, facendo seguito a precedenti incontri dell’inverno passato, nei quali erano stati parte attiva anche Beppe Dello Russo, il signor Luigi Morestori e l’ingegner Fabio Cavalca. Le lettere e le telefonate di sollecito trovano risposte evasive oppure silenzio. Intanto i dirigenti e i soci più interessati dibattono su temi ricorrenti nei 25 anni trascorsi: la dimensione sociale, la sede, i cambiamenti della mentalità, le nuove tipologie di disabilità e le risposte che la Gioco è chiamata a dare, il volontariato e le figure professionali necessarie al buon funzionamento…

Il 19 dicembre, alla presenza di un rappresentante della Finanza, si effettua l’estrazione dei 20 numeri vincenti della lotteria. L’incasso non è stato lusinghiero. I commenti sono tanti e convergono inevitabilmente sulla sensibilità sociale della Polisportiva.

 

2009

Anno della crisi? Non c’è dubbio, anche la Gioco ne ha risentito. Per quest’anno la Fondazione Cariparma, da sempre generosa anche con noi, ha stretto la manica. Si è corso il rischio di ridurre le attività e di chiudere il giornale Sport-al Parma.

Il Consiglio e i responsabili in carica (presidente Marco Tagliavini; vice-presidente Tonino Medioli; amministratore Rita Bellingeri; direttore sportivo per i settori nuoto Maurizio Antoniazzi; direttore sportivo per i settori Basket, Hand bike, W Hockey Danilo Bottazzi; segretario Gaetano Lo Presti; responsabili di settore: tiro a segno Giuseppe Colao; hand bike Flavio Spaggiari; basket Marco Nicolini; wheelchairhockey Marco Tagliavini; Sport-al Parma Antonio Franceschetti) fanno del loro meglio per mantenere vivi i settori, nonostante le avversità e i cambiamenti in atto anche negli organi centrali e periferici del CIP. Nel corso dell’estate alcuni Consiglieri si dimettono. Si dovranno indire nuove elezioni.

Ma andiamo con ordine raccontando la vita dell’Associazione, settore per settore.

Le cronache dettagliate delle partite di Basket e di Hockey e delle imprese natatorie sono state pubblicate sui quotidiani: molto sintetica la Gazzetta di Parma, integrale l’Informazione di Parma, sintetico Polis Quotidiano. Si è cominciato a mandare le cronache a BIC (Basket in carrozzina) e Sportparma.com, che normalmente pubblicano. In dicembre, per interessamento di Roberto Lurisi, il cronista storico del Basket, anche Teleducato dà spazio al nostro campionato di Basket.

 

Basket

Un campionato di serie A2 molto impegnativo, decisamente al di sopra delle possibilità della nostra squadra. Una sola vittoria, contro il Torino al termine dell’andata: 55 – 53. Scontata la retrocessione in serie B, però con un nuovo bagaglio di esperienza e la voglia di rinnovamento. Riportiamo i risultati dell’intero Girone:

Gioco – Bergamo       42 – 78

Gorizia – Gioco          72 – 45

Gioco – Bari               45 – 51

Cantù – Gioco                        79 – 40

Gioco – Treviso          55 – 74

Roma – Gioco                        62 – 48

Gioco – Battipaglia    45 – 69

Napoli – Gioco           84 – 42

Gioco – Torino           55 – 53

Bergamo – Gioco       78 – 42

Gioco – Gorizia          50 – 75

Bari – Gioco               59 – 48

Gioco – Cantù                        54 – 79

Treviso – Gioco          80 – 44

Gioco – Roma                        53 – 60

Battipaglia – Gioco    61 – 49

Gioco – Napoli           36 – 80

Torino – Gioco           73 – 57

La ripresa degli allenamenti dopo le ferie estive segna un rinnovato interesse con una maggior disponibilità anche dei giocatori a collaborare a tutti i livelli. Luca Fagioli diventa il cronista ufficiale delle partite, sostituendo Marco Nicolini e fornendo materiale importante per gli organi di stampa. Ecco il suo resoconto delle attività estive.

 

Grande voglia di rinnovamento, per divertirsi e ritentare la scalata dalla serie B all’A2. Spazio ai giovani. Nuovo allenatore: Filippo Galluccio, già comparso sulla Gazzetta di Parma con l’ambizioso programma. Tante le attività amatoriali e agonistiche da giugno fino all’inizio del campionato (5 dicembre, in trasferta contro la Polisportiva di Foligno).

14 giugno: torneo di San Marino. Siamo arrivati secondi perdendo con Bologna la finale.

18-19 luglio: con Malangone e Allegretti ho partecipato alla 24ore di Luino contro squadre in cui giocavano atleti di livello nazionale ed internazionale.
5-6 settembre: abbiamo vinto la 24ore di Milano in Parco del Sempione contro Vicenza (serieB), Seregno, Genova e Verona.

13 settembre: amichevole dimostrativa contro il Villanova nella Giornata del Volontariato a Soragna.
19-20 settembre: alcuni componenti (Malangone, Allegretti, Vitelaru, Piccione, Reggio, Faroldi e Fagioli)  hanno partecipato al Campo di Luzzara (RE) con i tecnici Bradley Ness e Matteo Feriani. Imparare, fare esperienze nuove, perfezionarci: è importante.
4 ottobre: partita dimostrativa a Sorbolo per la fiera d’autunno.
E poi tre amichevoli: il 18 ottobre a Bologna, il 28 ottobre con Villanova in casa e il 12 novembre a Villanova.
E finalmente il 5 dicembre inizia il campionato.
Il settore è alle stelle, mancava la ciliegina sulla torta che con puntualità è arrivata con un contratto della ditta Ge.S.In.-Pro.Ges. Le due cooperative sociali disponibili a collaborare al progetto hanno chiesto di essere sponsor di maglia per i prossimi anni. A partire da questo campionato la squadra prenderà il nome dei due sponsor.

 

Calendario del Campionato, serie B – girone B

 

andata                                                                        ritorno

5 dic. 2009      Foligno – Pro.Ges-Ge.S.In. Gioco     7 feb. 2010

13 dic.             Pro.Ges-Ge.S.In. Gioco – Bologna    20 feb.

20 dic.             Pro.Ges-Ge.S.In. Gioco – Verona      27 feb.

17 gen. 2010   Imola –            Pro.Ges-Ge.S.In. Gioco        14 mar.

24 gen.                        Pro.Ges-Ge.S.In. Gioco – Villanova  20 mar.

 

Vinte le prime tre partite (44-24, 60-45, 73-38) senza difficoltà, con la possibilità di inserire tutti i giocatori, anche nuovi, e di provare schemi efficaci di gioco. Ottimo banco di prova per il nuovo allenatore.

 

Wheelchair hockey

Pesante sconfitta della Gioco in casa contro la squadra di Grugliasco (TO): 0-21, domenica 15 febbraio. Da segnalare le prestazioni di Timpano e Maini ed il debutto del giovane Francesco Ilardo: ha mostrato buone potenzialità che presto potranno essere utili alla squadra.

Risultati delle ultime tre partite.

8 marzo. Aquile azzurre (GE) – Gioco Polisportiva:              4-2.

15 marzo. Magik Torino – Gioco Polisportiva:                     19-0.

5 maggio. Gioco Polisportiva – Aquile Azzurre Genova:       4-3     prima vittoria!!

 

Dopo le ferie estive, dimenticato il Campionato della passata stagione, si pensa al nuovo.

Un’amichevole con l’Albenga nella splendida Giornata del Volontariato di Soragna, il 13 settembre, ha segnato la ripresa degli allenamenti in vista del Campionato Italiano della stagione 2009-2010, iniziato domenica 8 novembre, decisamente meglio per la nostra squadra, nonostante la sconfitta. Un goal nella prima partita non era mai stato realizzato e fa ben sperare per il futuro. I commenti raccolti dai giocatori (Lippolis, Timpano, Trivelloni, Maini, Romano, Lai, Barba, Vitale, Belli) vanno in un’unica direzione: le mazze. Una contro tre: è scontata la sconfitta per 1 a 8. Ma la squadra non vuole continuare a perdere. Ha migliorato il gioco e cerca solo un’altra mazza che possa dialogare con Belli.

 

Calendario del Campionato, girone Nord

andata                                                                        ritorno

8 nov. 2009     Gioco  – Sen Martin Modena             21 mar. 2010

6 dic.               Gioco – Dream Team Milano            18 apr.

21 feb. 2010   Cocoloco Padova  – Gioco                   9 mag.

7 mar.              Gioco  – Sharks Monza                      21 mar.

 

La squadra si rafforza con una nuova mazza: Claudio Marini, proveniente dal settore basket. Il 28 novembre Marini e Belli, le due mazze, si sono sottoposti alla visita di classificazione medica a Varese. Purtroppo hanno ricevuto il massimo punteggio, che li costringerà ad alternarsi in campo senza mai poter giocare insieme. Giocatori e dirigenti non sono d’accordo, ma per ora non ci sono alternative. Scontata la sconfitta in casa dai milanesi. La pausa invernale porterà novità?

 

Hand bike

Inizio di stagione con doccia fredda per cinque dei nostri atleti: maratona di Treviso, 26 marzo.

Il CIP ha rinunciato al settore, affidandolo alla Federazione di Ciclismo del Coni. Sarà un anno di passaggio che comporterà nuovi problemi organizzativi, che si sono subito evidenziati in occasione della Hand Bike Marathon Mondo Piccolo, superati dopo un incredibile traffico di telefonate, di mail e di carta stampata, senza contare il dispendio di pazienza fino alle ultime riserve.

L’Hand Bike Marathon “Mondo Piccolo” è giunta alla sua quarta edizione. Si è svolta domenica 17 maggio nel classico percorso sull’argine del Grande Fiume, coinvolgendo le popolazioni dei cinque Comuni rivieraschi: Polesine, Zibello, Sissa, Roccabianca e Colorno. Quest’anno il clima è stato favorevole per tutta la giornata, consentendo le migliori condizioni per lo svolgimento della gara e del “terzo tempo”.
La gara è stata molto veloce e combattuta. Ha visto primeggiare nella Divisione B l’atleta del team Pulinet Paolo Cecchetto e nella Div. C l’atleta plurimedagliato alle paralimpiadi in diverse discipline Roland Ruepp del GS Disabili Alto Adige.

Buone le prestazioni agonistiche degli atleti della Gioco, anche se non figurano nelle prime posizioni.

Il “terzo tempo” si è svolto all’ombra del tendone del Baseball Colorno, società che quest’anno si è validamente affiancata alla Gioco per far proseguire in tono conviviale di festa una giornata partita con forte valenza agonistica. La premiazione ha preceduto il pranzo, che è stato rallegrato da musiche e canti. Meravigliosa la prestazione dei volontari del Baseball Colorno, tra i quali sono comparsi gli immancabili Alpini, nella preparazione dei cibi caldi, serviti con tempestività e apprezzati da tutti i presenti: ottanta concorrenti, più tutti gli accompagnatori. Tutti soddisfatti e pieni di riconoscenza e di elogi per l’ottima organizzazione.

Meritano speciale ringraziamento gli sponsor della manifestazione: Tep, Smtp, Aipo, il consorzio del Parmigiano Reggiano, La Strada del Culatello di Zibello, Fondazione Cariparma, Gazzetta di Parma, Barilla, Conad, Motta, Panificio F.lli Borlenghi di Colorno e Publinsport.

 

Sempre attivo e vivace il nostro gruppo di handbikers. Dopo la grande manifestazione della Marathon Mondo Piccolo è seguita una serie di appuntamenti nelle tradizionali località con le gare valide per il Campionato Nazionale. Stimolati più dalla voglia di star bene insieme che dalle ambizioni dei risultati, i nostri sono andati a Bregnano (CO) il 31 maggio, a Pescantina (VR) il 6 luglio, a Fossano (CN) il 18 luglio, ad Alba (CN) il 30 agosto e a Limone Lago di Garda il 27 settembre.

Importante la partecipazione alla Giornata del Volontariato di Soragna, il 13 settembre. I nostri hanno saputo coinvolgere un grande numero di handbikers dall’Italia settentrionale, imponendo una decisiva svolta nell’organizzazione della manifestazione, mirando ad obiettivi ambiziosi che potrebbero interessare le Terre Verdiane nelle prossime edizioni. Grande l’interesse di pubblico. Soddisfatti i numerosi partecipanti, sia per l’organizzazione sia per l’ospitalità, caratterizzata dalla degustazione dei prodotti tipici locali dell’osteria Ardenga e dalla cena con visita al caseificio Pongennaro.

Il primo giorno di novembre i nostri hanno partecipato per la terza volta alla manifestazione organizzata dal Punto Blu di Monticelli, insieme a tanti podisti con i quali hanno poi condiviso il pranzo rallegrato dalle armoniche a bocca e dalle fisarmoniche.

 

Purtroppo un grave lutto ha colpito il settore. Dimitri, il giovane di origine greca da poco entrato a far parte del gruppo, sapeva di combattere contro un male cattivo. L’abbiamo conosciuto solo in questo suo ultimo anno di vita, quando esprimeva le restanti energie su quell’hand bike nella pista di Fognano, dove con i nostri handbikers cercava amicizie, aria e libertà. Trent’anni: troppo presto per dire addio al mondo. Dieci mesi: troppo pochi per conoscerci, ma sufficienti per provare amarezza e dolore. Dimitri Papaioannoy ci lascia solo i pochi momenti vissuti insieme in amicizia e le speranze troncate il 29 novembre.

 

Una bella novità arriva il 3 novembre: quest’anno la giuria del Gran Galà dello Sport ha premiato il nostro Flavio Spaggiari, atleta e dirigente della Gioco, responsabile del settore hand bike, intraprendente organizzatore della Marathon Mondo Piccolo: “Per gli ottimi risultati conseguiti nella disciplina dell’hand bike, ma anche per il tempo dedicato alla riuscita delle manifestazioni e alla promozione di questo sport.”

 

Tiro a segno

Campionati  regionali  2009, cat. disabili. Bologna, 9 maggio 2009.

Come sempre si è distinto il nostro Beppe Colao, che ha guadagnato il secondo posto nella categoria   P10  (pistola ad aria compressa) e il terzo posto nella P3 (sport pistol: con proiettili a fuoco).

 

Sportivamente altro è il motto che di questi tempi potrebbe comparire sull’ipotetico stendardo del settore, da anni portato dal solitario campione Beppe Colao. Ha infatti messo a segno due tiri eccezionali. Uno in Strada Quarta, dove ha inaugurato il secondo Orto diversamente abile dedicato al beato don Carlo. L’altro portando in Associazione un nuovo appassionato di Tiro a segno, raddoppiando di fatto il settore. Ce ne rallegriamo e aspettiamo i frutti: dell’orto e della squadra.

 

Nuoto

23° meeting Città di Montebelluna, Trofeo Veneto Banca, 25-01-2009, valido per la qualificazione agli Italiani Assoluti Invernali di nuoto HF e HS, CIP (fisici e sensoriali). La Gioco con soli 4 atleti (Emanuella Vurchio, Giuliana Spaggiari, Ramona Broglia, Paolo Berni) si piazza al 6° posto. Ecco i risultati.

, 50 sl (58” 00), 100 sl (2’ 09” 02)

50 sl (47” 90), 100 sl (1’ 49”)

50 sl (49” 30), 100 ds (2’ 08” 50)

50 sl (53” 00), 100 rana (2’ 15” 60)

Oltre alla riconferma delle ragazze, c’è da segnalare la grande prestazione di Paolo, che nei 100 rana si è qualificato per la prima volta alle finali degli assoluti invernali italiani.

 

2° Trofeo nuoto disabili “Città di Tradate”, meeting interregionale, categorie Fisici e non vedenti.

Domenica 15 febbraio 2009.

70 atleti, 8 records italiani. Presente Maria Poiani, oro alle Paralimpiadi di Pechino, record mondiale nei 50 stile, non vedente S11. Unica squadra dell’Emilia Romagna: la Gioco, classificatasi al 6° posto sulle 13 società presenti. (Laura Boscaini, Ramona Broglia, Lara Civa, Giuliana Spaggiari, Emanuella Vurchio).

In evidenza il tempo della staffetta: 08’ 04” 00, con cui le quattro ragazze si qualificano anche per i Campionati Assoluti Estivi 2009.

 

Campionato Regionale CIP di nuoto Dir-a e Dir-p. Domenica 15 febbraio 2009, San Lazzaro di Savena (BO).

Della Gioco: Natascia Brozzi si laurea campionessa regionale nello stile rana.

Bravi tutti gli altri Matilde Gazzi, Dina Incerti, Chiara Reviati, Stefano Raimondo, Gianmaria Rizzi.

 

Campionati Italiani Invernali Assoluti. 7-8 marzo 2009, Abano Terme.

Sabato 7 marzo: ottimi risultati per la Gioco, con Giuliana Spaggiari, argento nei 100 stile cat.S9, Emanuella Vurchio, oro nei 100 stile cat.S8 e Paolo Berni, oro nei 100 rana, cat.S12.

Domenica 8 marzo tutta dedicata a Ramona Broglia, che milita nella Gioco per il nuoto e nella Asd Ippogrifo di Castelnuovo Sotto (RE) per l’ippica. Ramona si piazza prima a dorso nella seconda batteria di domenica mattina, conquista la medaglia d’oro nei 100 dorso. Nella gara dei 50 stile centra un altro oro.Alla fine Ramona si classifica per le due finali Open con il 5° dei migliori 6 tempi di tutte le categorie sia per i 100 dorso che per i 50 stile, arrivando 4° in entrambe le gare.

 

Campionati Italiani per disabili relazionali, categorie: promozionali e agonisti. 4 aprile, Tortona.

Numerosissimi i partecipanti, da tutte le regioni.

La Gioco si è preparata con il gruppo di sei atleti, allenati dagli istruttori Alice Amedani e Giovanni Masia, che hanno partecipato alle tre prove di Bologna (15 febbraio), di Formigine (8 marzo) e di Faenza (15 marzo): Natascia Brozzi, Matilde Gazzi, Dina Incerti, Stefano Raimondo, Chiara Reviati, Gian Maria Rizzi.

Nelle finali di Tortona si sono distinti: Matilde Gazzi con due medaglie d’oro, Stefano Raimondo con un oro e un 4° posto, Gian Maria Rizzi con due quarti posti; quest’ultimo è ancora nella categoria Juniores e ha dimostrato buone possibilità per i risultati futuri.

 

Campionati italiani di società di nuoto in vasca corta, categorie HF, CS. Monza, 6-7 giugno 2009.

Hanno partecipato i nostri cinque atleti: Paolo Berni, 50 sl; Laura Boscaini, 50 sl; Ramona Broglia, 50 sl  e 100 ds; Giuliana Spaggiari, 400 sl; Lara Civa, 50 sl e 100 ds.

La squadra della Gioco si qualifica al 23° posto, in tutta Italia su una cinquantina di squadre

Come squadra femminile guadagna il 10° posto.

 

XXXII Campionati Italiani Assoluti Estivi di Nuoto Paralimpico: un’edizione record

Reggio Emilia:10-12 luglio.

Alla partenza174 atleti iscritti da 61 società. Risultati strabilianti: 137 titoli di categoria, 41 record assoluti realizzati e 90 record di categoria.

Nei tre giorni di gare in vasca lunga hanno gareggiato gli atleti più forti d’Italia. Stimolati dalla vicinanza con i Paralimpici hanno dato il meglio anche i cinque atleti della Gioco, portando a casa 2 medaglie d’oro (Giuliana, Emanuella) e 4 d’argento, (Ramona, Paolo) con grande soddisfazione dell’allenatrice Chiara Zurlini.

Le tre ragazze con Laura hanno inoltre guadagnato un meritato argento nella staffetta 4×100 stile.

 

20° meeting di Cesena, categorie Fis Dir, 29 novembre.

La prima uscita dei nostri ragazzi in gare ufficiali ci porta risultati entusiasmanti: il primo oro di Chiara Reviati nei 25 dorso, con un argento nei 25 stile. Dina Incerti guadagna un argento nel dorso e un bronzo nello stile libero. Matilde Gazzi conferma le sue già note prestazioni con un oro nei 25 rana e un bronzo nei 25 stile. Anche Natascia Brozzi conferma i suoi migliori tempi, con un bronzo nel delfino e un 4° posto rana. Bravo Stefano Raimondo con un bronzo nei 25 stile e un 4° posto nel dorso.

Eccezionale l’attesa prestazione di Gian Maria Rizzi, allenato da Cristian Bianchi: oro nei 25 dorso, passando dal vecchio 2’ 20” al brillante 0’ 50”, e argento nei 25 stile (da1’ 45” a 0’ 53”). “La paura è passata” commenta l’allenatore Giovanni Masia.

 

Fantomatica nuova sede

Viene proposta la costruzione di Via Casaburi, al terzo piano. Sopralluogo. Dubbi sull’opportunità. In seguito si viene a sapere che non sono andate a buon fine le trattative con una cooperativa e con il Don Gnocchi, a cui era associato il progetto per la Polisportiva.

 

Il nuovo Consiglio

La Gioco ha un nuovo Consiglio, eletto sabato 9 novembre dall’assemblea dei Soci. La vita breve del precedente consiglio, durato solo un anno, è stata caratterizzata da grande impegno nell’affrontare le problematiche vecchie e nuove. Le dimissioni di tre membri, per motivi prevalentemente personali, come prevede lo Statuto hanno imposto nuove elezioni.

Il fatto nuovo che lascia ben sperare è stata la candidatura di una decina di soci. Dall’urna sono usciti eletti: Marco Tagliavini, Gaetano Lo Presti, Antonio Franceschetti, Marco Nicolini e Rita Bellingeri; Tonino Medioli primo supplente. Dopo la prima seduta l’incarico di presidenza è stato riassegnato a Marco Tagliavini, responsabile anche del settore Hockey, Gaetano è vicepresidente con prevalente incarico alle relazioni esterne e al settore Nuoto, Marco Nicolini responsabile del Basket, Rita amministratore. Il Consiglio si appropria dell’incarico della direzione sportiva, delegando alcune responsabilità a membri esterni al Consiglio: il settore Hand bike a Flavio Spaggiari e la redazione del giornale a Gerlando Lo Presti.

Tra le decisioni spicca quella di considerare il giornale come un investimento, come un settore della Polisportiva, che comporta spese e ritorno di immagine. Edizione speciale prima di Natale.

Tra i progetti in cantiere: Hand bike Marathon, edizione confermata e rinnovata nella formula; Giornata del Volontariato di Soragna, nuove sinergie con gli Enti locali; nuovo progetto Scuola, con la stampa e la diffusione del “Libro di Giò”, la cui stampa in 10mila copie è finanziata dall’Agenzia Disabili del Comune di Parma; allargamento della redazione del giornale, con coinvolgimento di Scuola e Università; ricerca di nuova sede, prima che il Palasport venga abbattuto.

2010

Proseguono le attività, sotto la presidenza di Marco Tagliavini e del suo Consiglio, uscito dalle urne nel novembre scorso.

 

Basket

Campionato italiano di serie B, 2009-2010. Squadre: Foligno, Verona, Piacenza, Bologna, Imola. Giocatori: Faroldi, Franchina, Piccione, Malangone, Reggio, Ardemagni, Fagioli, Ferrari, Mambriani, Nicolini, Allegretti, Denora, Sillani, Marini. Allenatore Filippo Galluccio.

La Gioco, sponsorizzata da Pro.Ges.-Ge.S.In. vince tutte le partite e affronta i play off/on per salire in serie A2. Ci riesce confrontandosi con le squadre di Trento, Bari, Gradisca e Battipaglia.

Il 30 marzo muore Giuseppe Nodello, detto Pino, perno storico della squadra e amico carissimo. A lui sarà dedicato ogni anno un trofeo con un torneo di Basket.

Il Campionato 2010-2011 sarà in serie A2.

 

Hand bike

Domenica 16 maggio si corre la 5a edizione della Handbike “Mondo Piccolo”, 1a prova di Campionato per Società Federazione Italiana Ciclismo. Ottima come sempre l’organizzazione della Gioco, che si avvale dell’esperienza Uisp e dell’accoglienza del Colorno Baseball.

La squadra si è divisa, i più hanno formato un’altra squadra. Non sono registrate presenze al Campionato. I restanti Spaggiari Flavio e Giuliana, Vurchio e Lo Presti partecipano occasionalmente a manifestazioni in trasferta e si organizzano uscite di allenamento. La condivisione del deposito di Fognano creerà problemi, limitando di fatto la presenza dei nostri.

 

Wheelchairhockey

Prosegue il Campionato, ancora serie unica, confronti impossibili con squadre attrezzate.

 

7 marzo 2010: Polisportiva Gioco Parma – Sharks di Monza: 0-13.

Nella palestra messa a disposizione dall’Assessorato allo Sport di Collecchio, domenica 7 marzo la squadra decimata della Gioco è stata sconfitta dagli Sharks di Monza con un perentorio 0-13.

Risultato scontato per la mancanza tra i Gialloblù di Licinio, unica mazza disponibile. Inutili gli sforzi di arginare gli attacchi avversari, prodotti con due buone mazze. Morale della squadra parmense a zero.

Encomiabile la ditta Quartaroli di Madregolo, che ha donato il “campo”: tavole di legno a misura e pitturate. Con la disponibilità del Comune di Collecchio si apre un capitolo nuovo di collaborazione tra la Gioco e gli Enti pubblici. La palestra si è rivelata adatta, accogliente, dotata di tribuna e di un ampio parcheggio.

 

14 marzo: torneo “Città di Genova”. Squadre: Blue Devils e Aquile Azzurre (Genova), Dragons (Grugliasco TO), Polisportiva Gioco Parma, combattiva ma ultima come da previsioni.

 

Milano, 18 aprile 2010. Dream Team Milano batte Polisportiva Gioco Parma: 12-1. Commento: indipendentemente dal problema delle due mazze, la Gioco c’è e quando vuole sa farsi rispettare.

 

21 marzo, Sen Martin Modena-Polisportiva Gioco Parma 8-0

Dopo un primo tempo che vede il netto vantaggio dei modenesi (5-0), i parmensi hanno una grande reazione. Sviluppano un gioco d’attacco a tutto campo, con schemi studiati e provati in allenamento, mettendo più volte a rischio la porta avversaria e limitando i danni a un solo goal.

Nei due tempi successivi la tattica non cambia e i gialloblù dimostrano capacità inespresse fino a due mesi fa. Sanno organizzare le azioni, spostandosi in modo coordinato e finalizzato a manovre offensive, non più limitandosi a difendere la propria porta. Un cambiamento radicale di mentalità, di esperienza e di capacità. E tutto questo senza mazze, contando solo sugli stick e sulla tattica d’insieme.

 

Milano, 18 aprile 2010. Dream Team Milano batte Polisportiva Gioco Parma: 12-1.

Mister Tagliavini prova numerose sostituzioni, inutilmente. Partita da dimenticare se si eccettua il quarto tempo, quando Timpano riesce a segnare il goal della bandiera.

 

2 maggio: Sharks Monza-Gioco Polisportiva Parma 12-0

Trasferta da dimenticare per i gialloblù mai entrati realmente in partita, pesante passo indietro per  gli uomini allenati da mister Caivano.

 

Parma, 8 maggio 2010. Gioco Polisportiva Parma – Coco Loco Padova 1-17

L’ultima giornata di campionato non regala sorprese in casa dei gialloblù che vengono sconfitti pesantemente dalla capolista.

In mezzo alla goleada della Coco Loco c’è lo spazio per il goal della bandiera siglato da Belli con un preciso  tiro da lontano.

Ultimo posto per la Gioco nella classifica al termine del faticoso campionato.

 

14 novembre: Modena, Croco Cup,  torneo di preparazione al Campionato di serie A2 girone B, che comincerà nel febbraio 2011.

La Gioco vede il debutto dei nuovi giocatori Gaetano Lo Presti, colonna della società e già impegnato in altre discipline, Leonardo Passiatore, new entry assoluta oltre al rientro, già ventilato ma non scontato di Licinio Belli e il ritorno come dirigente del settore di Tonino Medioli. Nota ancor più importante la presenza nello staff della squadra di Annarita e Matteo, che speriamo di coinvolgere in un futuro molto prossimo.

La Gioco batte i giovanissimi Udinesi e si piazza seconda dietro ai Modenesi.

 

Nuoto

14 febbraio 2010, meeting di Tradate (VA)

L’importante appuntamento per atleti con disabilità fisica ha visto un grande numero di partecipanti da 16 società sportive dell’Italia del nord. La Polisportiva Gioco Parma, con la sua squadra di 6 ragazze e un maschio, ha ottenuto ottimi tempi nelle specialità di 50 e 100 metri stile libero e rana, oltre che nella staffetta 4×100 sl, piazzandosi al terzo posto nella classifica a punti per società. Lusinghiera prestazione di Giuliana Spaggiari nei 400 sl, che ha abbassato di 6 secondi il suo record personale. Questi i “magnifici sette” che presto saranno impegnati negli assoluti italiani invernali: Paolo Berni, Lara Civa, Ramona Broglia, Giuliana Spaggiari, Emanuella Vurchio, Laura Boscaini, Sonia Filisetti.

 

Assoluti invernali. Portici (NA), 27-28 febbraio 2010.

Grande manifestazione per grandi risultati.

140 atleti in vasca, 45 società rappresentate, 22 record italiani stabiliti: con questi numeri è stata archiviata l’edizione 2010 dei Campionati Italiani Assoluti Invernali di Nuoto, evento tra i più attesi della stagione, che si è svolto sabato 27 e domenica 28 febbraio presso la Piscina del Centro Sportivo Portici, a Napoli. Impianti nuovi, vasca corta.

L’appuntamento è stato impreziosito dalla presenza di nuotatori provenienti da Slovenia, Olanda e Spagna, oltre al ritorno alle gare della campionessa paralimpica di Atene 2004, Immacolata Cerasuolo, e alla partecipazione del due volte argento a Sidney 2000, Luca Mazzone.

Ottimi i risultati dei 5 concorrenti della Gioco. Paolo Berni: oro nei 100 rana (ha migliorato di 2” il suo miglior tempo) e 100 sl. Laura Boscaini: 4° posto nei 100 e 50 sl, penalizzata dalla vasca corta e dalla presenza di numerosissime concorrenti qualificate nella sua categoria. Giuliana Spaggiari: argento nei 100 sl (suo miglior tempo di stagione) e oro nei 400 sl, (ha abbassato di 10″ il suo tempo). Ramona Broglia: oro nei 100 ds (10″ sotto il suo miglior tempo) e argento nei 50 sl, dietro la campionessa italiana paralimpica Cerasuolo. Emanuella Vurchio: oro nei 100 sl.

Ottimi piazzamenti anche nelle finali open, (gare aperte a tutte le categorie contemporaneamente), dove Giuliana si è distinta posizionandosi al terzo posto assoluto nei 400 sl.

 

Formigine (MO), domenica 28 febbraio 2010, categorie Dir.

L’appuntamento annuale a Formigine ha dato risposte molto belle per il quintetto parmense della Polisportiva Gioco. Matilde Gazzi, Chiara Reviati, Natasha Brozzi, Gian Maria Rizzi e Stefano Raimondo hanno pienamente soddisfatto gli allenatori. Argento e bronzo sono le medaglie conquistate nelle diverse gare sulla misura dei 25 metri, ma ancora più preziose le conferme della buona forma e le premesse per le prossime gare ufficiali del 21 marzo a Faenza.

 

Bergamo, 21 marzo 2010, XII meeting di nuoto.

Organizzato dalla Polisportiva Handicappati Bergamasca, il 12° meeting Rari Nantes Bergamo è stato un banco di prova per circa 150 atleti CIP e FINA provenienti da tutta Italia. La manifestazione vuole infatti essere un passo concreto verso lo sport del futuro, uno sport in cui atleti disabili e normodotati competono l’uno accanto all’altro confrontandosi fra di loro ma gareggiando in classifiche distinte, onde assicurare parità di trattamento e obiettività del risultato ottenuto.
Da Parma è arrivato il gruppetto della Gioco, che non ha mancato di distinguersi tra le 24 Società presenti.

Nella classifica finale a punti per squadre, la Polisportiva Gioco Parma si è piazzata al 6° posto. Ecco i nomi e i tempi degli otto concorrenti, tra i quali è bello segnalare la presenza di Picucci, tornato a gareggiare dopo anni dagli splendidi risultati agonistici giovanili.

Berni Paolo (S12)                   50 sl    0’ 51”              100 ra  2’ 12”

Picucci Francesco (S07)         50 sl    0’ 47” 38         100 sl  1’ 48” 06

Boscaini Laura (S07)             50 sl    0’ 51”              100 sl  1’ 58”              record personale

Broglia Ramona (S08)           50 fa    1’ 01”              100 ra  2’ 20”              record personale

Civa Lara (S11)                    100 do  3’ 12”                50 sl  1’ 18”

Filisetti Sonia (S10)               50 sl    0’ 54”              100 sl  2’ 04”

Vurchio Emanuella (S08)       50 sl    0’ 57”              100 sl  2’ 06”

Spaggiari Giuliana (S09)        50 sl    0’ 47” 23         100 sl  1’ 47” 01

Staffetta 4×100          Boscaini-Broglia-Vurchio-Spaggiari             8’ 06”

 

Faenza, 21 marzo 2010: Campionato regionale di nuoto FISDIR (Federazione Italiana Sport Disabili Intellettivi Relazionali)

Presenti le rappresentanze di tutte le Associazioni della regione Emilia Romagna. Competizione, medaglie, festa. Una giornata da ricordare, anche per la Polisportiva Gioco Parma, che ha partecipato con i suoi 6 atleti, tutti impegnati in due gare in vasca corta, con risultati interessanti.

Raimondo Stefano     25 sl                            25 ds

Rizzi Gian Maria        25 sl    bronzo             25 ds   oro, campione regionale

Gazzi Matilde             25 sl    bronzo             25 ra    oro, campione regionale

Reviati Chiara            25 sl    4°                    25 ds   bronzo

Incerti Dina                25 ds   4°                    25 ra    argento

Brozzi Natasha           50 sl    bronzo             50 ra    argento

Soddisfatti gli allenatori Alice Amedani e Giovanni Masia; entusiasta il giovane Francesco Nicolini, special trainer di Rizzi Gian Maria.

 

10 luglio 2010: 5° Trofeo delle Regioni, Montecatini Terme.

È stata la splendida cornice di Montecatini Terme ad ospitare la quinta edizione del Trofeo delle Regioni. Tredici le regioni che hanno preso parte alla manifestazione, che si è svolta l’intera giornata di sabato 10 luglio.
135 atleti, di cui circa 50 inferiori al 22esimo anno di età, che, dal nord al sud, si sono incontrati nella piscina olimpionica Comunale di Montecatini per contendersi il prestigioso titolo in palio.
Ogni regione poteva schierare fino ad un massimo di 16 atleti di cui 8 femmine e 8 maschi; quest’anno l’Emilia Romagna ha deciso di tornare all’attacco e tra le sue atlete ha schierato 5 ragazze della Gioco: Vurchio Emanuella, Spaggiari Giuliana, Boscaini Laura, Broglia Ramona (che hanno migliorato i loro tempi) e la new entry Filisetti Sonia, che ha fatto la sua prima importante esperienza di questo tipo.
Da segnalare inoltre il rientro in acqua dell’amica di sempre delle ragazze Gioco, Georgiana Baz Baz e la presenza di 2 atleti che andranno agli imminenti Mondiali di Eindhoven: Nicolò Bensi e Stefania Chiarioni.
Massimo impegno per tutti e 16 gli atleti dell’Emila Romagna; con i nostri 24.564 punti siamo riusciti a strappare un 4° posto, subito dietro al Veneto, il Lazio e la vincitrice di sempre Lombardia.
Se anche l’anno prossimo l’Emilia Romagna punterà sulle ragazze della Gioco, esse saranno pronte ad entrare in acqua e far mangiare le loro bollicine…

 

Cesena, 28 novembre 2010. 21° meeting regionale di nuoto Anffas, disabili FisDir.

Giornata tanto splendida nella piscina comunale di Cesena quanto brutta nel clima precocemente invernale che ha ridotto il numero dei partecipanti. Aria di competizione e di festa per quella cinquantina di ragazzi venuti dalle città della regione, che hanno dato il meglio delle loro energie guadagnando applausi e medaglie.

Per la squadra della Polisportiva Gioco Parma, ridotta a soli quattro, risultati gratificanti. Da segnalare la prestazione di Gian Maria Rizzi, che per la prima volta è arrivato primo nei 25 dorso; lo stesso si è qualificato terzo nei 25 stile. Due belle gare anche per le tre ragazze: Chiara Reviati, seconda dorso e terza stile; Dina Incerti, terza in entrambe le gare; Stefano Raimondo, terzo e quarto posto.

Soddisfatti gli allenatori che hanno accompagnato i ragazzi: Alice Amedani e Giovanni Masia; più che soddisfatto Francesco Nicolini, new entry nel gruppo allenatori, che da casa ha esultato per la vittoria del suo Gian Maria.

Il prossimo appuntamento è a Brescia, il 12 dicembre, per la squadra dei fisici che si stanno preparando con belle speranze.

 

Brescia 12 dicembre.

Esplosivo esordio per la squadra agonistica della Polisportiva Gioco Parma, domenica 12 dicembre per il 1° international meeting in vasca lunga (FINP) presso la piscina di Brescia.

Le ragazze della staffetta 4x100sl Boscaini, Broglia, Vurchio e Spaggiari hanno confermato il loro primo posto con un ottimo 7’58” davanti al Santa Lucia Roma.

Anche le gare singole sono state soddisfacenti. Laura Boscaini nei 50 e 100 stile ha riconfermato i suoi tempi per la qualificazione ai Campionati Italiani. Spaggiari Giuliana nei 50stile ha sfiorato la qualificazione, migliorando la sua prestazione nei 100. Vurchio Emanuella, qualificatasi nei 50stile, per la prima volta ha ottenuto un ottimo tempo anche per la qualificazione nei 100dorso. Broglia Ramona riconfermando i suoi tempi nei 50stile, ha ottenuto la qualificazione nei 200 misti. Lara Civa ha confermato i suoi tempi nei 50stile e 100dorso. Sonia Filisetti nei 100stile ha segnato un tempo buono da inizio stagione. Il nostro “Uomo della giornata” Francesco Picucci nei 50 e 100stile ha dato il massimo ottenendo buoni tempi.

La somma dei parziali di ognuno ha fatto sì che la Polisportiva Gioco Parma si piazzasse ottava su un totale di 33 squadre da tutt’Italia, più una squadra Croata. La manifestazione è stata seguita dall’allenatrice Chiara Zurlini che si ritiene abbastanza soddisfatta ma sostiene che c’è ancora tanto da lavorare. Un grazie ai supporters, genitori, parenti e accompagnatori, preziosi aiuti negli spogliatoi, in vasca e in tribuna.

 

IL LIBRO DI GIO’

Scritto da Antonio Franceschetti, dopo un anno di lavoro sui documenti disordinati rimasti in Polisportiva, esce nel mese di marzo 2010, stampato in 10.000 copie presso La Stamperia (Parma), edito da MUP (Monte Università Parma). Il costo di 16.000 Euro per la stampa è stato sostenuto dal Comune di Parma, per interessamento dell’assessore Bernini, che ha messo a disposizione altri 2.000 Euro per i DVD “Una generazione in Gioco” allegati a ogni copia del libro. La promessa di un contributo di 25.000 Euro si mostrerà vana: i 7.000 restanti diventeranno una favola nonostante il gran numero di richieste a tutti i livelli possibili.

Il libro viene presentato al pubblico nel salone vicino all’auditorium Paganini il 7 giugno; le offerte raccolte nell’occasione (circa 300 Euro) vengono date all’assessore Bernini per il progetto “Parma per Haiti”. Il libro, insieme al DVD, dovrà essere usato nelle scuole come strumento didattico adatto alla scuola dell’obbligo, per continuare insieme con il Comune il programma di sensibilizzazione sui temi della disabilità, iniziato l’anno prima all’Università.

 

Progetto “Giò torna a scuola”

All’inizio del nuovo anno scolastico il Comune e il Centro Servizi, su richiesta della Polisportiva, indicono una riunione dei Dirigenti Scolastici di tutti e 12 gli Istituti Comprensivi di Parma. Si presentano nella sala della Giunta Comunale solo 4 rappresentanti, ai quali viene illustrato il progetto “Giò torna a scuola”. Il progetto inizia con le 4 scuole: Puccini, Micheli, Racagni e Corcagnano. Il segretario di Bernini, Signorini, e la dott. Carpi (Centro Servizi) dichiarano che gli altri 8 verranno da loro ufficialmente invitati ancora in seguito, ma le ripetute istanze di Franceschetti sono andate a vuoto; di conseguenza Franceschetti si è attivato per contattare altre scuole, anche in Provincia, munendosi di beneplacito dell’assessore provinciale all’istruzione Giuseppe Romanini.

Il progetto, costantemente gestito dal referente Antonio Franceschetti che sarà presente a tutti gli incontri, prevede la visione del DVD con le scolaresche, seguita dal dialogo con Antonio e Beppe Colao, ai quali negli anni seguenti si aggiungeranno altri testimoni, come Alessio Sansò, Luca Righetti, Luca Fagioli, Tommaso Allegretti e Luca Viglioli; al termine vengono regalati a tutti gli studenti il libro e il DVD. In seguito il progetto si arricchisce proponendo gioco in palestra con carrozzine da basket o con handbike. Attivi principalmente Marco Nicolini e Luca Viglioli, con alcuni giocatori di basket e di nuoto a rotazione.

Nel mese di novembre il progetto parte:

Liceo Porta: basket con Nicolini classe quinta, sono presenti anche gli alunni di prima media.

Pezzani, elementari: libro e DVD con Franceschetti e Colao.

Bottego, elementari: libro e DVD con Franceschetti e Colao.

Liceo Ulivi: DVD e dialogo con studenti nella mattinata di assemblea d’Istituto.

 

Progetto “Studenti in redazione”

Il 4 novembre nell’aula magna dell’Istituto Pietro Giordani viene presentato agli studenti degli ultimi due anni il progetto, che si articola su tre livelli, con differenti strumenti e proposte agli studenti: (primo livello: scuole dell’obbligo con l’utilizzo didattico de “Il libro di Giò”, terzo livello: università). Viene illustrato il secondo livello, che si rivolge agli studenti degli istituti d’istruzione superiore, con la proposta di stage formativo accanto ai redattori del periodico, attività giornalistica a contatto con realtà umane dello sport e della disabilità, costruzione del giornale dall’ideazione all’impaginazione e alla stampa.

Intervengono: Lucia Sartori Dirigente Istituto Giordani, Giuseppe Romanini assessore provinciale alla Cultura Provincia di Parma, Marcella Saccani assessore provinciale Politiche sociali, Walter Antonini responsabile dell’Agenzia per lo Sport della Provincia di Parma, Marco Tagliavini presidente Gioco Polisportiva, Antonio Franceschetti redattore – autore del “Libro di Giò”, Gerlando Lo Presti capo redattore,  Lorenzo Longhi giornalista, direttore responsabile del periodico “Sport-al Parma”. Aderiscono 5 studentesse della classe terza, che frequenteranno settimanalmente la redazione fino al termine dell’anno scolastico, producendo un paio di articoli e ottenendo un bassissimo credito scolastico. Il progetto viene presentato anche al Liceo Porta, senza esito.

 

Il dilemma: associazione di volontariato o associazione sportiva dilettantistica?

Il problema nasce dalla decisione del CIP di passare alle Federazioni la gestione delle attività sportive. Durerà un paio d’anni la decisione di far nascere, parallelamente alla Polisportiva Gioco, la Giocoparma ASD, dopo un lungo percorso di consulenze professionali.

 

Il giornale “Sport-al Parma”

La redazione non cresce. I finanziamenti sono finiti da più di un anno. Le pagine diminuiscono. Le edizioni si rarefanno. I temi convergono sulla nuova sede da trovare e su polemiche con il Comune. Uscita prima di Natale in formato “speciale”. Uscirà ancora due volte nel 2011, tentando di sopravvivere, poi stop definitivo.